menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rischio Coronavirurs, ad Ascea sindaco vieta discoteche all’aperto e alcool dopo le 24

L'ordinanza dispone la chiusura delle attività commerciali a partire dalle 2 di notte. Tra queste anche le discoteche, obbligate a vietare ogni attività di ballo, così come i locali e gli spazi all'aperto, fino al 31 agosto

Il rischio di una nuova emergenza da Covid-19 sta portando molti sindaci della provincia di Salerno ad emettere provvedimenti più restrittivi, rispetto al liberi tutti del mese di maggio. Causa, questo, il numero di contagi che torna pericolosamente ad aumentare. E a rimetterci in un'estate che non sarà certamente come le altre, sono inevitabilmente i vacanzieri. Ad Ascea, il sindaco Pietro D'Angilillo ha deciso di intensificare i controlli sul territorio e di imporre regole più severe per evitare assembramenti. 

I provvedimenti

Dopo Casal Velino, anche ad Ascea è stata firmata un'ordinanza che chiude le attività commerciali a partire dalle 2 di notte. Tra queste anche le discoteche, obbligate a vietare ogni attività di ballo, così come i locali e gli spazi all'aperto. Questo fino al 31 agosto. Nuove regole anche per chi arriva ad Ascea: tutti i cittadini italiani o stranieri che facciano rientro da aree extra Schengen dovranno informare il loro ingresso al Comune con obbligo di isolamenti fiduciario in luoghi dove non sia presenti altre persone. Fino al 31 agosto, inoltre, chi arriva da altre regioni dovrà sottoporsi ai controlli delle autorità preposte e alla rivelazione della temperatura. Ci sono infine anche limitazione all’attività fisica, consentita sul lungomare solo dalle 5.30 alle 8.30 (nessun limite in altre aree). Inoltre dalle 24 alle 6 ci sarà il divieto di utilizzare bevande alcoliche. E’ sempre valido l’obbligo di avere dei pass per l’accesso alle spiagge libere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento