Incendi nei boschi, finisce agli arresti domiciliari un piromane di 28 anni

L'operazione è stata condotta ieri sera, dai carabinieri della Compagnia di Vallo della Lucania, coordinati dal Capitano Malgieri, che hanno arrestato M.T. , giovane originario di Ceraso

Arrestato piromane di 28 anni. L'operazione è stata condotta ieri sera, dai carabinieri della Compagnia di Vallo della Lucania, coordinati dal Capitano Malgieri, che hanno arrestato M.T. , giovane originario di Ceraso, con l'accusa di incendio. A seguito di un'indagine condotta dai carabinieri della stazione di Ascea, il ragazzo è stato individuato quale responsabile di un vasto incendio boschivo appiccato a Vreccia, località nel comune di Ascea ed in località Terradura. 

Gli incendi

M.T. si sarebbe reso autore di numerosi incendi che avevano colpito le aree boschive nell’estate del 2017, confermando le risultanze investigative raccolte sino a quel momento. L’attività d’indagine era partita dal primo evento, risalente al 17 luglio del 2017, quando nel pomeriggio si erano propagate le fiamme nella macchia mediterranea per oltre 200 ettari di terreno. La presenza di focolai aveva fatto subito pensare che non si trattasse di un fatto accidentale. Quell'incendio sfiorò alcune abitazioni, costringendo all’evacuazione gran parte dei cittadini. Il ragazzo è stato sottoposto agli arresti domiciliari. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I clan attivi in provincia di Salerno: nuova relazione dell'Antimafia

  • Sta per aprire "Mizzica": degustazioni siciliane nel centro di Salerno

  • Dramma a Cava, giovane precipita dal balcone e muore

  • Suicidio a Campagna, 31enne si toglie la vita: comunità a lutto

  • Chiudono le edicole, parlano i giornalai: "Con 800 euro non si può vivere"

  • Arancini, crocche e specialità siciliane: inaugurata "Mizzica" a Salerno

Torna su
SalernoToday è in caricamento