Cronaca Giovi / Via Casa Manzo

Asino a spasso tra i rifiuti: lo adottano le donne della Coldiretti

A farsi avanti è la responsabile regionale di Donne Impresa Coldiretti, Antonella Dell’Orto, titolare di una fattoria didattica e di un agriturismo "La Casa di Angiu" situato nel comune di Eboli

L'asinello

A Salerno è ormai diventato famoso. Lui è un asinello che rovista tra i rifiuti come un cane, nel quartiere residenziale di Casa Manzo: nessuno sa chi sia il padrone, si sa solo che con disinvoltura cerca cibo tra i cassonetti o beve alla fontana pubblica. L’asinello potrebbe però essere adottato: a farsi avanti è la responsabile regionale di Donne Impresa Coldiretti, Antonella Dell’Orto, titolare di una fattoria didattica e di un agriturismo a Casa di Angiu a Eboli'. “Chiederemo di adottare questo povero asinello, per renderlo protagonista di percorsi didattici e momenti di gioco insieme a bambini con bisogni speciali - spiega Dell'Orto - l’asino è un perfetto compagno di viaggio, capace di avvicinare le persone alla natura. È un animale che in molte aree del salernitano è addirittura scomparso ma è stato rivalutato negli ultimi anni con una crescita degli allevamenti soprattutto per il latte prodotto dall'asina, fondamentale per i bambini intolleranti al latte vaccino ma usato anche per cosmetici naturali e per gelati. Siamo pronti ad adottarlo per salvarlo dalla strada e farne un po’ il simbolo della difesa di razze a rischio”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asino a spasso tra i rifiuti: lo adottano le donne della Coldiretti

SalernoToday è in caricamento