Indagine dell'Asl sui salernitani: uno su tre ha problemi mentali

Si stimano almeno 45mila persone (su 134.850 residenti) con problematiche evidenti, alle quali se ne aggiungono tantissime altre che non si rivolgono a una struttura pubblica

Un salernitano su tre soffre di problemi mentali: schizofrenia, psicosi, attacchi di panico e depressione. E’ quanto emerge dai dati pubblicati dall’Unità operativa di salute mentale dell'Asl di Salerno.  

I dati

Secondo i numeri dei pazienti presi in carico nel 2017 dall' Asl – riporta Libero -  si stimano almeno 45mila persone (su 134.850 residenti) con problematiche evidenti, alle quali se ne aggiungono tantissime altre che non si rivolgono a una struttura pubblica, oppure che si affidano esclusivamente a quelle private o che non si rivolgono ad alcuna struttura. Dunque un terzo dei maggiorenni accusa sintomi di depressione, stati d' ansia, attacchi di panico, fino ad arrivare alle patologie più gravi ma ancora rare, quali la schizofrenia e le psicosi relative ai disturbi della personalità. Alla base dei disturbi ci sarebbe il crescente uso di droga, soprattutto cocaina. Ma non solo. Come riporta sempre il quotidiano diretto da Vittorio Feltri, dietro allo svilupparsi di questi problemi ci sarebbero anche le crescenti difficoltà economiche e sociali. La depressione, invece, potrebbe derivare in molti casi dalle dipendenze da alcol e sesso, e in altri casi potrebbe presentarsi dopo l’esperienza di rapporti sessuali estremi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Campania, parte la zona gialla "rinforzata": ecco cosa si potrà fare (e cosa no)

  • Nuovo Dpcm e zona gialla per la Campania: ecco le nuove regole da rispettare

  • Nuovo Dpcm 15 gennaio: ecco cosa dovrebbe cambiare anche in Campania, nelle zone gialle riaprono i musei

  • In Campania il numero dei vaccinati è maggiore dei vaccini arrivati: la Regione si affretta a chiarire

  • Strada ghiacciata, incidente a catena in autostrada a Pontecagnano: quattro i feriti

  • Vaccino ad amici e parenti, indaga la Procura di Salerno: intervengono i Nas

Torna su
SalernoToday è in caricamento