Asl Salerno, finiti i fondi: bambini disabili restano senza cure

A denunciare il nuovo blocco delle prestazioni per i minori con gravi disabilità è la casa di cura “Villa dei Fiori”, che evidenzia come ad oggi siano ben diciassette le strutture accreditate che hanno terminato il budget messo loro a disposizione

Centinaia di bambini salernitani rimangono senza terapie per l’esaurimento dei fondi dell’Asl. A denunciare il nuovo blocco delle prestazioni per i minori con gravi disabilità è la casa di cura “Villa dei Fiori” di Nocera Inferiore, che sottolinea come ad oggi siano ben diciassette le strutture accreditate che hanno terminato il budget messo loro a disposizione. I vertici dell’Asl sono già al lavoro per ottenere un aumento dei tetti di spesa promesso dalla Regione Campania di cui, almeno finora, non vi è traccia.

I disagi

Nel distretto 60 (che comprende i comuni di Nocera Inferiore, Nocera Superiore, Roccapiemonte, Castel San Giorgio) sarebbero 200 i bambini rimasti senza terapie dal mese di settembre. Ma la problematica riguarderebbe anche altre zone della provincia. Complessivamente sarebbero diciassette i centri che hanno superato il tetto di spesa assegnato, ossia il 60 % della riabilitazione di tutta l’Asl.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I fondi

Nel mirino finiscono i fondi regionali. L’Asl di Salerno ha per la riabilitazione un budget inferiore alla media della Campania: mentre la media di spesa pro-capite regionale è di 37,78 euro, per l’Asl salernitana è di 33,19 e per alcuni distretti, come il 60, è ancora inferiore, 26.70.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, nuova ordinanza della Regione Campania: confermate le restrizioni

  • Campania: dietrofront sulla scuola, non riaprono neppure le elementari

  • Covid-19: torna l'autocertificazione in Campania, all'orizzonte un nuovo decreto di Conte

  • Covid-19: il coprifuoco inizia venerdì, De Luca denuncia la mancanza di personale sanitario

  • Mini-lockdown in Campania: pubblicata l'ordinanza, De Luca frena le attività e chiude le scuole

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: più smart working e nuova stretta sui ristoranti, possibile freno alle palestre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento