Cronaca

Asl, linea dura del manager Squillante: "Badge anche per i primari, basta privilegi"

Mossa del direttore generale dell'Azienda Sanitaria Locale di Salerno. Malumori tra le sigle sindacali: "Lavoriamo per obiettivi non per orari". Lo rivela il quotidiano Il Mattino

Linea dura del manager Antonio Squillante nei confronti dei primari. Anche loro, infatti, come gli altri dipendenti dovranno timbrare il cartellino e lasciare traccia della propria presenza i corsia. Lo rivela il quotidiano Il Mattino. Dovrebbe essere una prassi normale invece, nelle diverse strutture ospedaliere dell’Asl Salerno, regnava il caos e spesso il primario girava tra le corsie del reparto come un "fantasma". Insomma, quello che era un «dovere» di tutti i lavoratori, timbrare il badge in entrata e in uscita dal proprio posto di lavoro, nei distretti sanitari, soprattutto per i direttori, è una rarità.

I primari del Salernitano, per trovare ragioni al proprio comportamento, si sono sempre riferiti ad una vecchia legge emanata dall’ex ministro della Salute Rosy Bindi. "Un’interpretazione tutta loro" dice Squillante al Mattino,  il quale ha deciso di andare a fondo e - come lui stesso sostiene - è riuscito a "smantellare una presunzione, peraltro infondata". Intanto scoppiano i malumori tra i sindacati che dicono: "Lavoriamo per obiettivi non per orari".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asl, linea dura del manager Squillante: "Badge anche per i primari, basta privilegi"

SalernoToday è in caricamento