rotate-mobile
Cronaca Sala Consilina

Gestione dei rifiuti, i sindaci del vallo di Diano lamentano costi eccessivi

Due le assemblee convocate in contemporanea e i sindaci del comprensorio partecipano a quella del commissario liquidatore del consorzio: sotto accusa i costi eccessivi della Ergon nella gestione rifiuti

Continua a tenere banco nel vallo di Diano la questione rifiuti ed in particolare la gestione del ciclo integrato dei rifiuti dei 45 comuni afferenti al consorzio di bacino Sa3. Due le assemblee convocate per questa mattina, praticamente in contemporanea: una a Sala Consilina, da parte del commissario liquidatore del consorzio di bacino Sa3 Giovanni Siano, l'altra a San Rufo, da parte del presidente del Cda dello stesso ente consortile.

I sindaci, una ventina in totale, hanno scelto di partecipare a quella indetta dal commissario liquidatore. All'assemblea di San Rufo si sono presentati, invece, soltanto i rappresentanti di quattro comuni. Nell'incontro di Sala Consilina, durato oltre tre ore, si è discusso soprattutto del mancato insediamento del commissario liquidatore presso il consorzio di bacino Sa3, nonostante ci siano per lui sentenze favorevoli del Tar che ne legittimano appieno le sue funzioni.

Tali sentenze non vengono riconosciute dal Cda del Consorzio Sa3 che continua a gestire, tramite la sua partecipata Ergon Spa, la raccolta differenziata in circa trenta comuni dei comprensori del Vallo di Diano, Alburni, golfo di Policastro e bassa valle del Tanagro. Ed è stata proprio la gestione dei rifiuti da parte dell'Ergon oggetto delle durissime critiche da parte di tutti i sindaci partecipanti alla riunione che hanno, all'unisono, evidenziato soprattutto i costi eccessivi della gestione dei servizi di trasporto e di raccolta rifiuti espletati dalla stessa Ergon.

Al termine dell'incontro si è deciso di nominare una commissione, composta dai sindaci di Casalbuono, Tortorella, Corleto Monforte e Caggiano, che avrà il non facile compito, entro pochi giorni, di mediare tra il commissario liquidatore ed i vertici del consorzio di bacino Sa3 al fine di trovare una soluzione definitiva al problema gestione rifiuti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gestione dei rifiuti, i sindaci del vallo di Diano lamentano costi eccessivi

SalernoToday è in caricamento