menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Santa Teresa

Santa Teresa

Movida ai tempi del Covid tra assembramenti e trasgressioni, ma l'emergenza non è finita: ecco perchè

In Campania che conta 4.822 casi (risultano 415 deceduti e 3.537 guariti - di cui 3.474 totalmente e 63 clinicamente) vivono 5,802 milioni di cittadini e, di questi, fino a ieri, solo 210.001 sono stati sottoposti ai tamponi

E' vero che ieri è stato registrato 1 paziente positivo su 1.147 tamponi in Campania. Ed è vero anche che i contagi da Covid-19 registrano un progressivo calo in tutto il Bel Paese, tanto da consentire di dar inizio alla Fase 3 dell'emergenza. Ma è altrettanto vero che, in Campania che conta 4.822 casi (risultano 415 deceduti e  3.537 guariti - di cui 3.474 totalmente e 63 clinicamente) vivono 5,802 milioni di cittadini e, di questi, fino a ieri, solo 210.001 sono stati sottoposti ai tamponi. Quest'ultimo dato equivale a sottolineare che non siamo ancora giunti alla fine l'emergenza. Non caso, risultano ancora in vigore le misure precauzionali del distanziamento sociale e dell'obbligo della mascherina, nel territorio regionale. Peccato che molti, anzi troppi, cittadini stiano mollando la presa, lasciandosi andare a comportamenti rischiosi che si confermeranno tali ancor di più, nei giorni a seguire, visto che sono stati nuovamente consentiti gli spostamenti tra le regioni. Preoccupa, in particolare, l'atteggiamento di molti giovanissimi che, in barba al buon senso, sostano nelle aree pubbliche in gruppo, senza mantenere distanza alcuna, abbassando o, addirittura, non indossando la mascherina.

Le zone critiche

La zona di Santa Teresa e quella di largo Campo, in orari tardo serali, risultano quelle più esposte ad assembramenti e trasgressioni, come dimostrano gli scatti del 2 giugno, quando, per camminare sul lungomare, poco distanti dal Crescent, è stato necessario farsi spazio nella calca non senza chiedere "permesso", tra la folla di ragazzi completamente irrispettosa delle norme anti-Covid. Insomma, l'auspicio è in una presa di coscienza di massa che porti a comportamenti leciti, previsti per la tutela della propria e dell'altrui salute e non certo per una costrizione/privazione della libertà fine a se stessa. Triste, ancora una volta, constatare come l'imprudenza di pochi metta a rischio (sotto l'aspetto sanitario e pure economico se si pensa a possibili conseguenze di una eventuale ricaduta ndr) la vita di tutti.


assembramenti-3

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento