menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Assenteisti tornano al Ruggi dopo lo scandalo: allontanati, ecco i nomi

Tra di loro, anche il sindacalista Carmine De Chiaro. Ecco chi è coinvolto nell'inchiesta che rappresenta una macchia nera sulla Sanità locale

Gli assenteisti “incalliti” del Ruggi, fino a poco tempo fa impegnati a godersi spiagge, centri commerciali, partite a carte anzichè svolgere il proprio servizio, ieri mattina si sono presentati sul posto di lavoro come se niente fosse successo, ignorando la misura interdittiva eseguito dai militari della Guardia di finanza. Come riporta La Città, ad avere la brillante idea sono stati la caposala del reparto di Otorinolaringoiatria, Carmela Di Paolo, l’infermiere Enrico Severino e il sindacalista Carmine De Chiaro. Ovviamente i tre sono stati allontanati.

Un vero e proprio scandalo, quello scoppiato all'ospedale salernitano, grazie ai fotogrammi che hanno consentito l'identificazione dei primi indagati (Enrico Severino, Francesco Fasano, Antonio Criscuolo e Lucia Grillo, quest’ultima indagata a piede libero). A questi dipendenti veniva affidato l’incarico di timbrare con più frequenza i cartellini per conto dei colleghi “assenteisti”. Intanto, chiuso anche il cerchio sui principali fruitori del collaudato meccanismo fraudolento: si tratta di Vincenzo Califano di Nocera Inferiore, la già menzionata Carmela Di Paolo, Maria Luisa Palo di Montecorvino Pugliano, Santo Pepe, il noto sindacalista Carmine De Chiaro di Mercato San Severino, Elena D’Ambrosio, Ciro Cuciniello e Luisa Gargano (per la quale il gip ha respinto la misura cautelare). Si tratta di una caposala, quattro infermieri, due tecnici specializzati disinfettori e tre operatori sanitari: a vario titolo sono accusati di truffa ai danni dello Stato e false attestazioni nell’utilizzo del badge. Al Ruggi, tesissimo il clima.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Segnalazioni

Degrado a Salerno: persone rovistano di notte nei rifiuti, la denuncia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento