rotate-mobile
Cronaca Pellezzano

Operatori di assistenza e della comunicazione: servizi rafforzati a Pellezzano

Il progetto è stato promosso dall’Assessorato alle Politiche Sociali, retto da AnnalauraVillari, che insieme ad altri collaboratori del terzo settore, ha seguito sin dal principio la promozione di iniziative a sostegno di persone diversamente abili

Rafforzato e ancora più efficiente a supporto dei soggetti diversamente abili e bisognosi di assistenza e tutela: si tratta del progetto avviato lo scorso anno dall’amministrazione Comunale di Pellezzano, guidata dal Sindaco Francesco Morra, che ha introdotto le figure professionali degli "operatori di assistenza" e "addetti alla comunicazione", nominate dagli Enti Locali, presenti nelle scuole del territorio, a supporto degli alunni con disabilità, per consentire loro la frequentazione delle lezioni in modo adeguato rispetto alle proprie esigenze. 

Il progetto

Il progetto è stato promosso dall’Assessorato alle Politiche Sociali, retto da AnnalauraVillari, che insieme ad altri collaboratori del terzo settore, ha seguito sin dal principio la promozione di iniziative a sostegno di persone diversamente abili, con l’obiettivo di realizzare percorsi formativi, soprattutto in ambito didattico, che potessero accompagnare la crescita formativa e l’inserimento sociale soprattutto dei più piccoli, che risentono maggiormente del loro disagio rispetto ai “normodotati”. Quest’anno il progetto è stato rafforzando potenziando il numero di ore nelle quali gli operatori gli assistenza e gli addetti alla comunicazione sono a disposizione di questi bambini e/o ragazzi che necessitano di sostegno, soprattutto per coloro che frequentano le scuole medie. La vicinanza degli operatori sarà garantita tutti i giorni e nel massimo rispetto delle normative anti-covid. 

Parla l'assessore Villari

“Il servizio prevede un sostegno socio-educativo a persone con disabilità, diretto ad assicurare il diritto allo studio attraverso forme di assistenza tali da facilitare la comunicazione, la socializzazione, l’inserimento e l’integrazione scolastica, l’apprendimento e lo sviluppo delle potenzialità residue individuali. Inoltre, garantisce la continuità fra i diversi gradi di scuola con percorsi educativi personalizzati ed integrati con altri servizi territoriali.

Tale servizio non riguarda né può sostituire la funzione didattica, che la legge affida alle istituzioni scolastiche attraverso l’impiego degli insegnanti di sostegno, né l’assistenza materiale o di base, che viene svolta sempre dalle istituzioni scolastiche. Ma si pone come importante strumento di supporto per coloro che subiscono un disagio di tipo cognitivo o psicofisico allo scopo di favorire al meglio la loro crescita formativa”. 

Il sindaco Morra:

“Ringrazio l’Assessore Villari  per il costante impegno nel settore delle Politiche Sociali. Un impegno in prima linea per tutelare i bisogni dei soggetti più deboli e di coloro che necessitano un supporto sia dal punto di vista psicologico che di altra natura in grado di favorire un’integrazione sociale a 360 gradi”. 


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operatori di assistenza e della comunicazione: servizi rafforzati a Pellezzano

SalernoToday è in caricamento