rotate-mobile
Cronaca Capaccio

Capaccio, concussione in concorso: assolti Rinaldi e Santoro

I due militari avrebbero effettuato una perquisizione con l'aggiunta di sequestro nei depositi di alimenti ad un imprenditore caseario. In cambio, per mettere tutto a tacere, avrebbero - è la tesi dell'accusa - preteso mazzette ventilando anche amicizie in Procura

C'è un'altra assoluzione per l’ex comandante della Polizia Municipale di Capaccio Paestum, Antonio Rinaldi, attuale funzionario apicale dell’Area I dell’Ente. Imputato in un procedimento penale con Marta Santoro, ex comandante della Forestale di Foce Sele, sono stati entrambi assolti  - scrive Stile Tv - dall’accusa di concussione in concorso “perché il fatto non sussiste”.

L'accusa

I due militari avrebbero effettuato una perquisizione con l'aggiunta di sequestro nei depositi di alimenti ad un imprenditore caseario. In cambio, per mettere tutto a tacere, avrebbero - è la tesi dell'accusa - preteso mazzette ventilando anche amicizie in Procura. La Santoro, nel frattempo, sta scontando una condanna a 6 anni e 6 mesi, con affidamento in prova, per il caso Forestale&Mazzette. Rinaldi e Santoro sono stati difesi dall’avvocato penalista salernitano, Michele Sarno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capaccio, concussione in concorso: assolti Rinaldi e Santoro

SalernoToday è in caricamento