menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cava, dal Pon Inclusione Rei- Reddito di Cittadinanza al lavoro: 2 assunzioni

Il sindaco: "Si è creato un circuito positivo tra le norme stabilite dal legislatore, il lavoro svolto dal nostro ente attraverso il personale del Piano di Zona e l’imprenditoria cittadina"

Sono stati assunti due tirocinanti della Misura del Pon Inclusione Rei- Reddito di Cittadinanza, a Cava de' Tirreni. Si è svolta questa mattina, nell’Aula consiliare del Palazzo di Città, ente capofila dell’Piano di Zona Ambito Territoriale S2, la conferenza stampa a cui ha partecipato il sindaco Vincenzo Servalli, ente capofila dell’ Ambito S2, Antonella Garofalo, assessore alle Politiche sociali, e gli imprenditori Annibale Pancrazio, Ceo della Pancrazio Spa, Renato Aliberti, socio di Albrico srl.

Parla il sindaco

“Ringrazio gli imprenditori a capo di due aziende che si distinguono per serietà e lungimiranza per aver voluto condividere con l’Amministrazione comunale questo percorso di opportunità lavorativa.

Si è creato un circuito positivo tra le norme stabilite dal legislatore, il lavoro svolto dal nostro ente attraverso il personale del Piano di Zona e l’imprenditoria cittadina. Tutto ciò è accaduto durante la fase dell’emergenza Covid ed è doppiamente beneaugurante per la nostra città”.

I due destinatari del Pon inclusione, infatti, hanno svolto presso le aziende Pancrazio e AlBrico i tirocini di inclusione sociale che, al termine di un periodo formativo affiancati dai tutor aziendali, si sono trasformati in contratti a tempo indeterminato. “Oggi possiamo festeggiare un ottimo risultato- ha evidenziato l’assessore alle Politiche sociali Antonella Garofalo - che dà il segno della concretezza delle politiche sociali. Il lavoro e la dignità delle persone sono al centro della nostra azione amministrativa che persegue ogni strumento utile per raggiungere questi obbiettivi”. I tirocini di inclusione attualmente avviati nell’ambito della Misura Pon Inclusione Rei-reddito di cittadinanza sono 36, suddivisi tra aziende private ed ente comune, ponderati in base all’età ed alla storia professionale del beneficiario.

Parla Annibale Pancrazio

Abbiamo pensato che in questo momento di crisi mondiale era possibile osare ed invertire la rotta. C’è bisogno di un patto di fiducia sociale tra cittadini, amministrazioni pubbliche ed imprese. Per fortuna il nostro comparto, quello agroalimentare, secondo solo all’impegno richiesto al settore sanitario, ha continuato ad essere attivo in questa fase di emergenza, anzi i nostri ritmi sono stati davvero incessanti.

E Renato Aliberti incalza

Il nostro rapporto all’interno di AlBrico, così come nell’azienda principale IMA (Industria Mole Abrasive), è sempre stato improntato ad una relazione amicale con i collaboratori. Proprio a seguito dell’emergenza Covid nella fase del lockdown, abbiamo deciso di assumere questo tirocinante per dare fiducia ad un lavoratore in un momento difficile per la nostra città e per il Paese. Abbiamo potuto apprezzare la sua diligenza, risultato anche del lavoro svolto dal nostro tutor aziendale.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento