menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento della cerimonia (Foto G.Gambardella)

Un momento della cerimonia (Foto G.Gambardella)

Brigate Rosse, Salerno ricorda De Marco, Bandiera e Palumbo

Alla cerimonia di questa mattina hanno partecipato il vice prefetto vicario Giuseppe Forlenza, il Questore Pasquale Errico, il presidente della Provincia Giuseppe Canfora e il presidente del consiglio comunale Alessandro Ferrara

Questa mattina le istituzioni civili e militari della città di Salerno hanno voluto ricordare, come ogni anno, gli agenti della Polizia di Stato Mario De Marco e Antonio Bandiera ed il caporale dell’Esercito Antonio Palumbo, uccisi il 26 agosto del 1982 a seguito di un attentato terroristi delle Brigate Rosse, avvenuto in via Parisi nel quartiere di Torrione.  

La storia

Il vile attentato avvenne intorno alle ore 15 del 26 agosto 1982, nei confronti di una micro colonna dell’89° Battaglione fanteria Salerno che, dalla Caserma cascino si recava alla Caserma Angelucci. All’incrocio di via Amato con Via Parisi, due auto con a bordo i terroristi, bloccarono il convoglio militare al fine di impossessarsi delle armi da guerra in dotazione ai soldati, riuscendo nell’intento, ferendo gravemente il Caporale Palumbo che aveva tentato di reagire. Una pattuglia della Squadra Volante “113”, allertata dagli spari, accorse immediatamente sul posto. I 4 agenti della volante furono colpiti da numerosi colpi di arma da fuoco. L’agente della Polizia di Stato Antonio bandiera, alla guida della vettura, cadde mortalmente ferito, mentre l’agente Mario De Marco, trasportato all’ospedale di Napoli, morì il successivo 30 agosto.

La celebrazione

Alla cerimonia di questa mattina hanno partecipato il vice prefetto vicario Giuseppe Forlenza, il Questore Pasquale Errico, il presidente della Provincia Giuseppe Canfora e il presidente del consiglio comunale Alessandro Ferrara. Non sono voluti mancare, inoltre, i rappresentanti istituzionali dei comuni di Roccadaspide e San Gineto, dei quali erano originari rispettivamente De Marco e Bandiera.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

  • Homepage
  • Ultim'ora
  • Cronaca
  • Zone e Quartieri
  • Sport
  • Politica
  • Eventi
  • Cinema
  • Economia e Lavoro
  • Salute
  • Attualità
  • Ambiente
  • Video
  • Foto
  • Notizie dall'Italia
  • Meteo
  • Segnalazioni
  • Opinioni
SalernoToday è in caricamento