Cronaca

Attentato scuola Brindisi, Salerno in lutto

Sospese per il 19 e 20 maggio numerose manifestazioni, tra le quali la Giornata Ecologica e Pedalando per la città e gli eventi della Notte dei Musei. Manifestazione in piazza Portanova, il cordoglio dei politici

Lo striscione in piazza Portanova (foto da facebook)

Salerno si è fermata in segno di cordoglio per il vile attentato che ha avuto luogo alla scuola di Brindisi e a causa del quale ha perso la vita la giovane Melissa Bassi. Come riferito in una nota dal sindaco di Salerno Vincenzo De Luca, che ha espresso il cordoglio della città e dell'amministrazione, tutte le manifestazioni e gli eventi culturali di oggi sono stati sospesi, compresa la Giornata Ecologica e l'iniziativa Pedalando per la Città. In segno di lutto sono stati sospesi gli appuntamenti di ieri del Salerno Pride (le esibizioni, mentre il dibattito va avanti e nel Pride village, riferiscono gli organizzatori, è allestito un presidio permanente sulla legalità), così come le iniziative della soprintendenza BSAE di Salerno e Avellino relative alla Notte dei Musei.

Ieri sera, in piazza Portanova, è stato organizzato un presidio in segno di lutto e vicinanza, oltre che di sdegno, da parte di diverse associazioni e gruppi del territorio: "Non si può morire entrando a scuola" è stato il leitmotiv della manifestazione. Oltre al cordoglio di De Luca, si sono registrati i commenti del sindaco di Baronissi Giovanni Moscatiello e del presidente della provincia Edmondo Cirielli, che ha asupicato una "risposta dura da parte dello Stato". Ad Angri un gruppo di cittadini ha invitato tutti a scendere in piazza. Polemiche, purtroppo, anche in questa occasione, per la presenza in strada di numerose persone che invece attendevano, sempre ieri, l'arrivo a Salerno di un personaggio di un popolare programma televisivo. In merito a ciò, ha espresso tutta la sua amarezza il politico Pdl Raffaele Cicalese.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attentato scuola Brindisi, Salerno in lutto

SalernoToday è in caricamento