Atto vandalico nel Parco Eco-Archeologico di Pontecagnano, l'indignazione del sindaco

Ignoti hanno distrutto l'intera staccionata di legno che recintava lo scavo archeologico e il taglio delle coperture dei gazebo presenti all'interno del Parco

Atto vandalico-intimidatorio, nella notte appena trascorsa, presso il Parco Eco-Archeologico di Pontecagnano gestito da Legambiente Campania. Ignoti, infatti, hanno distrutto l'intera staccionata di legno che recintava lo scavo archeologico e il taglio delle coperture dei gazebo presenti all'interno del Parco. I volontari di  Legambiente stamattina all'apertura del Parco, dopo aver scoperto l'atto vandalico, i cui danni ammontano a circa 10 mila euro, si sono recati dai Carabinieri per presentare la denuncia.

Il parco Eco Arcghelogico di Pontecagnano si estende per circa 12 ettari di libero accesso e mantenuti dai volontari del circolo locale 'Occhi Verdi', che garantiscono l'apertura quotidiana, la manutenzione e il benessere dei fruitori.

Parla Francesca Ferro, direttrice di Legambiente Campania

"Un gesto vile quanto vano, un gesto arrogante e provocatorio di cui bisogna tener conto ma che ci spinge ancora di piu' ad andare avanti e impegnarci di più. Chiunque c'è dietro questo gesto, deve sapere che non indietreggiamo e che il nostro cammino prosegue senza paura e senza alcuna esitazione consapevoli che il nostro impegno non subirà alcun cedimento.

Questo atto violento è paradossalmente un segno di debolezza. Quella staccionata, i gazebo tagliati hanno radici nella scelta e nell'impegno di molti nel percorso di restituzione alla collettivita' di un bene comune dove da anni seminiamo speranza e bellezza".

L'indignazione del sindaco di Pontecagnano Faiano, Giuseppe Lanzara

“I fatti di questa notte, che hanno provocato danni economici di rilievo al Parco Eco Archeologico di Pontecagnano Faiano, coinvolgono non solo i gestori dell’area, gli amici di Legambiente, a cui esprimo tutta la solidarietà e la mia vicinanza, ma la comunità tutta, che vede così leso il proprio diritto a vivere in un contesto sano, accogliente ed a misura di famiglie. Il Parco di Via Stadio è il fiore all’occhiello della nostra città: un luogo amabile, pacifico, ricco di storia, cultura e verde.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come Primo Cittadino non lascerò che venga abbandonato o reso oggetto di simili azioni rese da teppistelli di turno, perciò faccio appello alle Forze dell’Ordine, da sempre a noi vicine specie in momenti come questo, ed alla popolazione stessa, affinchè facciano scud, ciascuno per le proprie competenze, intorno a questa struttura che dobbiamo continuare a difendere ed a vivere”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Salerno non è turistica: ha solo la fortuna di essere tra 2 costiere", la amara denuncia di un lettore

  • Siano grida al miracolo, la Madonna "appare" in chiesa: parla il sindaco

  • Svuotava le slot machine con il trucco del "pesciolino": arrestato 19enne salernitano

  • Caso sospetto di Covid-19 a Salerno, medico del 118 in isolamento

  • Mare con schiuma gialla e meduse morte tra Pontecagnano e Battipaglia

  • Sole, mare e relax per il ministro Luigi Di Maio a Palinuro

Torna su
SalernoToday è in caricamento