Auletta, immigrato aggredisce la moglie e tenta di strangolare i figli

L'episodio di violenza si è verificato all'interno di un centro di accoglienza situato nella frazione di Lontrano. Su quanto accaduto indagano i carabinieri

Momenti di tensione, ieri sera, in un centro di accoglienza situato in località Lontrano ad Auletta, dove un 33enne originario del Sudan ha aggredito prima la moglie e poi ha cercato di strangolare i suoi due figli piccoli. Ad accorgersi di quanto stava accadendo sono stati i gestori della struttura, che hanno prontamente allertato il 118.

Sul posto sono giunte le ambulanze, che hanno trasportato la donna e i due bambini all’ospedale “Luigi Curto” di Polla. Le loro condizioni di salute non sono gravi. Sono in corso le indagini da parte dei carabinieri della locale Stazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I clan attivi in provincia di Salerno: nuova relazione dell'Antimafia

  • Tragedia all'Università di Fisciano: giovane precipita dal parcheggio multipiano e muore

  • Blitz a Casa Campitelli di Pagani, scoperta "azienda" della droga: 13 arresti

  • Dramma a Cava, giovane precipita dal balcone e muore

  • Arancini, crocche e specialità siciliane: inaugurata "Mizzica" a Salerno

  • Paura a Battipaglia, rapinato un supermercato: donna ferita

Torna su
SalernoToday è in caricamento