Omicidio alle Fornelle: Eugenio Tura De Marco ucciso con nove coltellate

Ad accertare la dinamica è stato il medico legale Adamo Maiese nel corso dell'autopsia svolta ieri. Il fidanzato della figlia, Luca Gentile, resta rinchiuso nel carcere di Fuorni con l'accusa di omicidio

Eugenio Tura De Marco

E’ stato ucciso con nove coltellate (sette al volto, uno al torace e l’ultima al cuore) Eugenio Tura De Marco, il carrozziere sessantenne, residente nel Rione Fornelle a Salerno, a cui a togliere la vita con un coltello a serramanico è stato il fidanzato della figlia, Luca Gentile di soli 22 anni, che ora è rinchiuso nella casa circondariale di Fuorni. Tra i due ci sarebbe stata una vera e propria colluttazione dopo una lite furibonda andata in scena venerdì scorso nell’appartamento dell’uomo nel centro storico di Salerno. Ad accertare la dinamica dell'omicidio è stato, nella serata di ieri, il medico legale Adamo Maiese nel corso dell’autopsia, alla quale ha partecipato anche il perito di parte, Luigi Mastrangelo, incaricato dall’avvocato Enrico Lizza, difensore del giovane omicida. 

I nuovi accertamenti sul cadavere, inoltre, hanno confermato che Tura De Marco non è morto sul colpo ma dopo quindici minuti. La condizioni di salute della figlia dell'uomo, che due giorni ha avvertito un malore, stanno migliorando con il passare dei giorni.    
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm e zona gialla per la Campania: ecco le nuove regole da rispettare

  • Curiosità, coppia del salernitano si ricongiunge da Maria De Filippi

  • Nuovo Dpcm 15 gennaio: ecco cosa dovrebbe cambiare anche in Campania, nelle zone gialle riaprono i musei

  • Ritorno a scuola, De Luca firma la nuova ordinanza: ecco cosa prevede

  • Vaccino ad amici e parenti, indaga la Procura di Salerno: intervengono i Nas

  • Ucciso a coltellate l'ex pentito Franco Lettieri detto "O' cacaglio": arrestato un 57enne

Torna su
SalernoToday è in caricamento