Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Autopsia sul corpo di Rosa Allegretti: la donna è morta strangolata

Secondo quanto riferito dall'ANSA l'autopsia ha rivelato che la donna sarebbe morta per strangolamento e non per le bastonate infertegli dall'aggressore

Rilievi sul luogo del ritrovamento (foto compagnia carabinieri Agropoli)

E' stata strangolata Rosa Allegretti, la prostituta uccisa nei giorni scorsi da Costabile Piccirillo, giardiniere di Agropoli e da quest'ultimo seppellita nella zona di via Mascagni, nella cittadina cilentana. Lo ha stabilito l'autopsia eseguita sul cadavere della donna. Secondo quanto si è appreso dall'ANSA sarebbe quindi lo strangolamento la causa della morte della prostituta originaria di Serino, in provincia di Avellino (e non della Puglia, come si era pensato in un primo momento).

Costabile Piccirillo, l'assassino che ha confessato nella mattinata del 24 dicembre scorso davanti al procuratore di Vallo della Lucania Renato Martuscelli, aveva ammesso di averla colpita con un bastone e di averle chiuso la bocca con un fazzoletto al quale aveva applicato del nastro isolante, ma non aveva mai fatto riferimento allo strangolamento. L'uomo era stato fermato subito dopo il ritrovamento del cadavere. Sul caso hanno indagato i carabinieri del comando provinciale di Salerno, agli ordini del colonnello Fabrizio Parrulli e i militari della compagnia di Agropoli, agli ordini del capitano Raffaele Annicchiarico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autopsia sul corpo di Rosa Allegretti: la donna è morta strangolata

SalernoToday è in caricamento