menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sospesa la donazione del sangue, Pellegrino (Avis): "A rischio vite umane"

La decisione è stata presa a seguito dell’entrata in vigore della legge 161 del 30 ottobre 2014: "La sanità locale - dice il presidente - rischia il collasso"

La donazione del sangue promossa dall’Avis comunale di Sarno, in programma per domenica 13 dicembre 2015, è stata sospesa a causa dell’entrata in vigore della legge 161 del 30 ottobre 2014. “Tale legge – spiega il presidente Donato Pellegrino - prevede, per la tutela della salute degli operatori sanitari, restrizioni di turni di lavoro e l’obbligo di fruire di determinati periodi di riposo. Ciò comporta che il Centro Trasfusionale dell’ospedale “Umberto I” di Nocera Inferiore, non avendo personale a sufficienza, non potrà effettuare raccolte di sangue esterne”.

Di qui l’amarezza per le  ripercussioni che si avranno anche nel territorio salernitano: “In questo modo perderemo sacche di sangue preziose per salvare vite umane. Le raccolte esterne sono fondamentali per il territorio. Se, come previsto, non sarà trovata alcuna soluzione, a rischio ci saranno gli interventi chirurgici dei prossimi giorni. La sanità locale rischia il collasso. Abbiamo promosso diverse risoluzioni ai dirigenti, senza alcuna risposta. Nel nostro punto di raccolta - continua il presidente -  si concentrano donatori Sarnesi, ma anche dei paesi limitrofi (come San Valentino, San Marzano, Striano, Poggiomarino, Palma Campania, San Giuseppe Vesuviamo.), e ci scusiamo per i disagi nei loro confronti, nonché per tutti coloro che usufruiscono del nostra attività”.  
 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento