Bambina morta a due mesi: la madre accusata di omicidio preterintenzionale

Finisce nei guai, la madre della bimba salernitana di due mesi morta a ottobre scorso al Santobono di Napoli. Sul suo corpicino, sono state ritrovate lesioni a entrambe le tempie per un trauma che avrebbe causato una emorragia

foto archivio

Finisce nei guai, la madre della bimba salernitana di due mesi morta a ottobre scorso al Santobono di Napoli. Sul suo corpicino, sono state ritrovate lesioni  a entrambe le tempie per un trauma che avrebbe causato una emorragia interna. L’accusa è di omicidio preterintenzionale: chiesto il rinvio a giudizio anche per il padre e la nonna della piccola. Questi ultimi, secondo l'accusa, avrebbero taciuto pur essendo a conoscenza dei fatti e, anzi, hanno sporto denuncia contro i sanitari dell’ospedale. L’ipotesi degli investigatori è che la madre abbia scosso violentemente la piccola, forse anche senza volerlo, provocandone la morte. Un dramma su cui sta facendo luce la Procura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Sant'Egidio, donna muore folgorata nella doccia

  • Colto da malore mentre l'amico fa benzina: muore 30enne a San Mango Piemonte

  • Morto investito da un treno, la sorella: "Vorrei abbracciare chi ha avuto il cuore di mio fratello"

  • Paura nel Golfo di Policastro, registrate quattro scosse di terremoto in mare

  • Incidente sulla Cilentana, muore anche la 17enne di Albanella

  • Incidente a Cassino, grave don Antonio Agovino di Sarno: i fedeli si riuniscono in preghiera

Torna su
SalernoToday è in caricamento