Bambina morta a due mesi: la madre accusata di omicidio preterintenzionale

Finisce nei guai, la madre della bimba salernitana di due mesi morta a ottobre scorso al Santobono di Napoli. Sul suo corpicino, sono state ritrovate lesioni a entrambe le tempie per un trauma che avrebbe causato una emorragia

foto archivio

Finisce nei guai, la madre della bimba salernitana di due mesi morta a ottobre scorso al Santobono di Napoli. Sul suo corpicino, sono state ritrovate lesioni  a entrambe le tempie per un trauma che avrebbe causato una emorragia interna. L’accusa è di omicidio preterintenzionale: chiesto il rinvio a giudizio anche per il padre e la nonna della piccola. Questi ultimi, secondo l'accusa, avrebbero taciuto pur essendo a conoscenza dei fatti e, anzi, hanno sporto denuncia contro i sanitari dell’ospedale. L’ipotesi degli investigatori è che la madre abbia scosso violentemente la piccola, forse anche senza volerlo, provocandone la morte. Un dramma su cui sta facendo luce la Procura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore folgorata in casa, la difesa dell'elettricista: "Indagate tutti i familiari"

  • Coronavirus, 27 nuovi contagi in Campania: il bollettino

  • Covid-19: 5 nuovi contagi in Campania, i dati del bollettino

  • Incidente mortale nella notte, Cava: giovane centauro perde la vita

  • Covid-19, De Luca: "In Campania fatto miracolo". E annuncia: "Vaccino contro tumore"

  • Caso sospetto di Covid-19 a Salerno, medico del 118 in isolamento

Torna su
SalernoToday è in caricamento