Doni ed animatori per i piccoli ospiti dell'Umberto I di Nocera

L’obiettivo dei 15 ragazzi è far sentire i piccoli ammalati come a casa, perciò hanno deciso con questo piccolo gesto di inaugurare una serie di iniziative finalizzate a minimizzare i disagi di natura psichica cui sono soggetti i bambini ricoverati

Bella iniziativa all'Ospedale Umberto I di Nocera dove, nei giorni scorsi, 15 ragazzi, tutti facenti capo alle agenzie Professionecasa di Nocera Inferiore, Nocera Superiore e Castel San Giorgio, hanno fatto visita ai bambini del reparto Pediatria insieme ad animatori portando con loro diversi doni da donare ai piccoli pazienti.

L'obiettivo della visita

L’obiettivo dei 15 ragazzi è far sentire i piccoli ammalati come a casa, perciò hanno deciso con questo piccolo gesto di inaugurare una serie di iniziative finalizzate a minimizzare i disagi di natura psichica cui sono soggetti i bambini ricoverati in ospedale rendendo gli ambienti dei nosocomi accoglienti e colorati, in grado di rispondere alle esigenze di gioco e di espressione dei piccoli. Ecco i nomi dei 15 ragazzi dal cuore d'oro: Alessandro Palmieri, Alfonso Villani, Annalisa Landucci, Antonella Ruggiero, Antonella Senatore, Debora Carlucci, Marco Romano , Mario Blasio, Mario Mazo, Matteo Vicidomini, Raffaele Coppola, Raffaele Tafuri, Ryzhanovich Aliaksandryna, Salvatore Fausto e Sara Iannone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I commenti

"I bambini sono i nostri maestri di vita – ha commentato Mario Mazo - E' grazie ai piccoli, al momento magico della loro nascita, alla semplicità dei loro gesti, alla sincerità delle loro parole che ci rendiamo conto dell'importanza di ogni vita umana. Qualsiasi posto è più luminoso se al suo interno c’è un bambino che sorride". "Il nostro obiettivo – hanno spiegato i 15 ragazzi – è illuminare le stanze di tanti altri ospedali attraverso il sorriso dei bambini che vi sono ricoverati. Rinnoveremo periodicamente questa nostra iniziativa e speriamo che questo nostro gesto funga da sprono per tantissime altre persone che hanno la possibilità di fare altrettanto in altre zone d’Italia" hanno concluso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: tra ieri e oggi 24 nuovi casi nel salernitano, contagio a Campagna

  • Covid-19: schizzano i contagi nel salernitano, i dati sui ricoveri

  • Covid-19: altri 6 positivi a Pontecagnano, altri 2 contagi a Cava

  • Contagi Covid in aumento, parla De Luca: "Ondata pericolosa in autunno"

  • Covid-19, cinque casi nel comune di Serre. Il sindaco: "Uscite solo se necessario"

  • Blitz antidroga a Scafati: 23 persone in carcere, 13 ai domiciliari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento