menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bando per l'assunzione di categorie protette: la Cisl contesta il Comune

Il segretario Buono: "Abbiamo ricevuto presso le nostre sedi alcune segnalazioni di persone interessate che pur essendo iscritte nell'elenco provinciale delle categorie protette,hanno superato il limite di età previsto dal bando e, quindi, escluse"

Finisce nel mirino della Cisl contesta il bando relativo all’assunzione di 4 assistenti di area tecnico-manutentiva (seppellitori) e 3 posti di autista, riservato alla categorie protette, che secondo quanto stabilito dalla Giunta Comunale di Salerno con delibera n. 431/215 fissa il limite di età per la partecipazione  solo a coloro che  non abbiano superato i 45 anni.  “Abbiamo ricevuto presso le nostre sedi alcune segnalazioni di persone interessate che pur essendo iscritte nell’elenco provinciale  delle categorie protette, ex art. 18 della legge n. 68/99, hanno superato il limite di età previsto dal bando  e, quindi, escluse dalla selezione” denuncia il segretario generale della Cisl Salerno Matteo Buono

Poi spiega: “Il limite di età appare una vera e propria discriminazione, in quanto la legge, per i soggetti appartenenti alle categorie protette, non prevede speciali limiti di età rispetto a quelli generalmente fissati dalla legislazione pensionistica, sia per le assunzioni da parte dei datori di lavoro pubblici che con riferimento a quelli privati. Per questo motivo, pur apprezzando la possibilità offerta dal comune di Salerno di nuove assunzioni, abbiamo chiesto nei giorni scorsi al Comune di modificare la delibera, eliminando tale requisito, ritenendo che le capacità fisiche necessarie allo svolgimento delle mansioni non siano collegate ad una fascia di età determinata ma che vadano accertate dal punto di vista medico”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento