menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Clan Forte, confisca da 200mila euro per un immobile: l'ok della Cassazione

E' stato confermato un provvedimento di confisca di 200mila euro ai danni di un soggetto ritenuto vicino ala criminalità organizzata. Nello specifico, al clan Forte

E' stato confermato dalla Cassazione un provvedimento di confisca di 200mila euro ai danni di un soggetto ritenuto vicino ala criminalità organizzata. Nello specifico, al clan Forte. L'uomo, 66 anni di Pellezzano, G.F. , aveva subito una confisca di 200.800 euro, nello specifico il sequestro di un immobile a Baronissi, intestato alla moglie. La Corte d'Appello aveva poi parzialmente riformulato la sentenza

Le indagini

Nel giugno del 2018, i carabinieri eseguirono il provvedimento dopo un controllo della procura sui redditi dichiarati dall'uomo, ritenuti insignificanti rispetto al tenore di vita che assicurava a lui e alla sua famiglia. Quell'immobile, poi, era stato destinatario di una serie di interventi di ampliamento, con l'obiettivo di trasformare uan casa rurale da 4 vani in una villa, su più livelli e con 18 stanze. Dal valore complessivi di 550mila euro. Il tribunale delle misure di prevenzione di Salerno, poi, accogliendo la richiesta parziale della procura, aveva provveduto alla confisca di una quota di 245.980 euro. In Appello poi era stato riformulato il tutto, dopo un ricorso in Cassazione, che oggi ha messo la parola fine alla vicenda, confermando l'iter precedente. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Segnalazioni

Degrado a Salerno: persone rovistano di notte nei rifiuti, la denuncia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento