rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Cronaca Baronissi

Ricatti, aggressioni e pedinamenti alla ex: l'indagato resta in carcere

Secondo denuncia, la vittima sarebbe stata costretta a restare con lui e sottoposta ad un ricatto sessuale

Maltrattamenti e stalking alla ex, resta in carcere un uomo di Baronissi, arrestato il mse scorso dopo la denuncia della sua ex compagna. L'indagine fu condotta dalla Procura di Nocera Inferiore

Le accuse

Secondo denuncia, la vittima sarebbe stata costretta a restare con lui e sottoposta ad un ricatto sessuale. Per il Riesame il carcere è la misura da condividere, in ragione della reiterazione dei comportamenti dell'uomo, oltre che per le modalità esecutive delle condotte, reiterate nel tempo e sintomatiche di una pericolosità evidente. L'uomo avrebbe minacciato la ex che se qualora fosse stato arrestato a causa delle sue denunce, riuscendo per due volte a far rimettere le querele. Tra le accuse ci sono aggressioni, pedinamenti, gomme d’auto squarciate, incursioni (anche tramite terzi) in casa. Lei lo denunciò la prima volta il 3 ottobre. Poi ritrattò. Il 27 la nuova denuncia. In principio le sarebbe stato consentito d’andare sol in palestra. «Purché gli dia i 40 minuti per fare sesso». 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricatti, aggressioni e pedinamenti alla ex: l'indagato resta in carcere

SalernoToday è in caricamento