menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chiede permesso dai domiciliari ma non rientra in comunità: pregiudicato nei guai

Nei confronti dell'uomo, D. A le sue inziali, sono stati disposti nuovamente gli arresti domiciliari sempre presso una comunità calabrese

Un pregiudicato battipagliese di 33 anni, D. A le sue inziali, è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di evasione. Sottoposto agli arresti domiciliari presso la comunità “Regina Pacis” di San Benedetto Ullano, in provincia di Cosenza, è stato autorizzato a presenziare, per il tempo strettamente necessario, all’udienza tenutasi il 7 giugno presso il tribunale di Salerno in quanto imputato per associazione per delinquere finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti.

L’uomo figura fra le 87 persone colpite dalle misure restrittive eseguite il 29 maggio del 2015 ed è stato sorpreso dai militari mentre si trovava nei pressi della sua abitazione. Nel confronti del 33enne, il cui arresto è stato convalidato in sede di direttissima, sono stati disposti nuovamente gli arresti domiciliari sempre presso la comunità calabrese, con l’accompagnamento coatto del giovane da parte dei carabinieri alla locale stazione ferroviaria affinché ne verificassero l’effettiva partenza per quel centro, prevista per questa sera.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento