"Mia nipote con i figli da 10 giorni non conoscono l'esito del tampone": la denuncia di una zia di Battipaglia

La signora Anna Di Benedetto scrive alla nostra redazione per raccontare ciò che stanno vivendo i suoi familiari. E annuncia la volontà di presentare formale denuncia anche contro la sindaca

“Mia nipote con la figlia di 12 anni e un bimbo di 3 anni sono in quarantena da più di tre settimane a Battipaglia. Da dieci giorni aspettano l’esito dei tamponi che non si sa che fine abbiano fatto”. A denunciarlo, alla nostra redazione, è la zia Anna Di Benedetto che rende pubblico un problema che riguarderebbe molte persone che si sottopongono al test per il Covid-19.

Il racconto

La signora Anna è amareggiata: “Nessuno va a casa o gli dice cosa fare. Solo i netturbini sono andati per recuperare la spazzatura. Abbiamo chiamato l’Asl, i carabinieri, ma niente. La sindaca non si degna neanche di rispondere.  Nessuno è andato a bussare alla porta per chiedere se avessero bisogno anche di 1 litro di latte per il bambino”. Poi annuncia: “Denunceremo tutti, anche la sindaca: è sequestro di persona”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm 3-4 dicembre: cosa cambierà, le anticipazioni

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Salerno a lutto, è morto Ciro Di Lorenzo: ora veglierà sulla sua Maria Pia

  • Morte di Veronica, la Lucarelli contro un giornalista locale: "Era importante specificare che fosse innamorata?"

  • Riapertura scuole in Campania, tamponi su docenti e alunni: De Luca firma l'ordinanza

  • Natale 2020, approvato il Dpcm: ecco le regole per spostamenti, negozi e scuole

Torna su
SalernoToday è in caricamento