Depuratore di Battipaglia, Francese: "L'impianto funziona, nessun problema dai fanghi"

Il sindaco interviene dopo che la struttura è stata oggetto di furto di cavi elettrici e danneggiamento delle apparecchiature elettromeccaniche da parte di ignoti

L’impianto di depurazione di Tavernola “funziona correttamente come attestato peraltro dalla costante attività di monitoraggio delle acque di scarico che ha restituito, da oltre un anno, risultati pienamente conformi alla norma". Lo precisa il sindaco di Battipaglia Cecilia Francese che aggiunge: "L’adeguamento della linea dei fanghi, attività che non era stata contemplata dal progetto originario e che quindi non è stata oggetto dell’appalto avviato dalla Commissione Straordinaria nel 2015, non incide in alcun modo sulla capacità depurativa dell’impianto ma piuttosto sulla gestione operativa ed economica posta in capo al gestore Asis S.p.A. - I fanghi difatti, ben lungi dall’essere scaricati a fiume come in modo distorto si è inteso propalare negli ultimi giorni, vengono smaltiti presso piattaforme terze autorizzate e trattati come rifiuti”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il furto

La notte tra il 2 ed il 3 agosto l’impianto è stato oggetto di furto di cavi elettrici e danneggiamento delle apparecchiature elettromeccaniche da parte di ignoti. “Abbiamo sporto immediata denuncia - prosegue il primo cittadino - Tuttavia, ciò ha inciso negativamente sulla situazione di balneabilità di un modesto tratto del litorale a ridosso della foce del fiume Tusciano. Difatti, a seguito della campionatura delle acque effettuata dall’Arpac nei giorni immediatamente successivi a tale episodio, è stata emessa ordinanza di divieto di balneazione sul tratto di litorale che va dalla foce del Tusciano sino, in direzione sud, all’ex Villaggio Iris, prima del resort Sunrise. Il restante tratto del litorale resta completamente balneabile". Inoltre, intorno alle 22 di ieri sera, è stato ripristinato il "regolare e corretto funzionamento dell’impianto a pieno regime e di tanto ringrazio il Gestore per la efficace capacità di reazione dimostrata nell’eseguire interventi affatto semplici sotto il profilo tecnico". "Ho infine richiesto ufficialmente al Gestore di installare con urgenza sull’impianto un adeguato circuito di videosorveglianza ed un efficace sistema anti effrazione ed anti furto. Questi episodi non possiamo permetterceli" conclude Francese. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, nuova ordinanza della Regione Campania: confermate le restrizioni

  • Campania: dietrofront sulla scuola, non riaprono neppure le elementari

  • Covid-19: torna l'autocertificazione in Campania, all'orizzonte un nuovo decreto di Conte

  • Covid-19: il coprifuoco inizia venerdì, De Luca denuncia la mancanza di personale sanitario

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: più smart working e nuova stretta sui ristoranti, possibile freno alle palestre

  • Covid-19: i contagi superano quota 200 in provincia, due bimbi positivi a Salerno e 2 casi a Baronissi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento