Turni di straordinario in ospedale, medico di Battipaglia finisce a processo per truffa

Nel mirino degli inquirenti c'è l’attestazione delle ore aggiuntive svolte dall'imputato fuori dalla sua sede originaria

Finisce a processo un dirigente medico, in servizio all’ospedale San Luca di Vallo ma applicato in regime Alpi (Attività libero professionale intramoenia), oltre che presso l'ospedale di Battipaglia. Il gup del tribunale di Salerno lo ha mandato sotto processo per truffa. 

Le accuse

Il processo è stato fissato in composizione monocratica, per aprile. L’inchiesta a suo carico fu condotta dalla Guardia di Finanza di Eboli, tra il 2012 e il 2013, quando il medico prestava servizio aggiuntivo, come libero professionista, all’ospedale di Battipaglia. Nel mirino degli inquirenti c'è l’attestazione delle ore aggiuntive svolte dall'imputato fuori dalla sua sede originaria. Secondo la procura di Salerno, la rendicontazione del lavoro svolto sarebbe inattendibile con riferimento al volume delle prestazioni Alpi. Gli inquirenti contestano al medico il mancato uso del badge per attestare la presenza giornaliera, rispetto all’attività svolta in regime straordinario presso il presidio non di sua assegnazione. Nel caso specifico il Santa Maria della Speranza. Per la procura, insomma, avrebbe indotto in errore l'azienda che avrebbe pagato somme maggiori e non meglio giustificate attraverso il rilevamento elettronico delle presenze sul posto di lavoro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm 3-4 dicembre: cosa cambierà, le anticipazioni

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Morte di Veronica, la Lucarelli contro un giornalista locale: "Era importante specificare che fosse innamorata?"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

Torna su
SalernoToday è in caricamento