Parcheggio abusivo in via Pioppo a Battipaglia, Francese: "La notizia è falsa"

L'amministrazione comunale smentisce la notizia riportata da alcuni organi di informazione sulla presenza di un parcheggio nell'area confiscata alla criminalità organizzata: "E' un adanno di immagine per la città"

Non vi è alcun parcheggio abusivo in via Fosso Pioppo, a Battipaglia, tra l’altro in un terreno confiscato alla camorra. A precisarlo è l’amministrazione comunale, guidata dalla sindaca Cecilia Francese, dopo la diffusione, su alcuni giornali, della notizia. “Sarebbe bastato verificare la notizia e le fonti acquisite, prima di riportarla erroneamente procurando un danno d’immagine all’ente” si legge in una nota del Comune: “Nella zona di via Fosso Pioppo, esiste un parcheggio regolarmente autorizzato attraverso un regolare contratto di fitto tra il curatore dei beni confiscati all’imprenditore Antonio Campione e un privato. Quindi è evidente che non vi è nessuna attività di parcheggio abusivo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nelle notizie riportate si fa anche riferimento all’assegnazione di un altro fondo, sempre in zona via Fosso Pioppo, da destinare alla coltivazione sperimentale del pomodoro battipagliese. “Le procedure per l’assegnazione di questo bene – precisa il Comune - sono state riaperte con la verifica dei requisiti delle due richieste pervenute all’ente. Nei prossimi giorni la questione sarà risolta con l’assegnazione in via provvisoria di un’area di 21mila metri quadri”. Sulla questione interviene anche la sindaca Cecilia Francese: “Non vi è dubbio alcuno che le notizie riportate non rispondono a verità. Come verificato dall’assessore Stefania Vecchio e dal comandante della Polizia Municipale Gerardo Iuliano, in quell’area, destinata già a parcheggio, vi è un regolare contratto di fitto che autorizza quella attività. Per il resto grazie all’intervento della segretaria generale Brunella Asfaldo si sta provvedendo a risolvere la questione dell’affidamento per l’area confiscata alla Camorra da destinare alla coltivazione sperimentale del pomodoro battipagliese. Una maggiore attenzione, fuori dalla voglia di sensazionalismo, da parte degli organi d’informazione avrebbe evitato un danno d’immagine alla nostra amministrazione comunale che – conclude - è sempre attenta alla trasparenza, alla legalità e alla correttezza delle procedure amministrative”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Salerno non è turistica: ha solo la fortuna di essere tra 2 costiere", la amara denuncia di un lettore

  • Muore folgorata in casa, la difesa dell'elettricista: "Indagate tutti i familiari"

  • Caso sospetto di Covid-19 a Salerno, medico del 118 in isolamento

  • Mare con schiuma gialla e meduse morte tra Pontecagnano e Battipaglia

  • Coronavirus, nuovi 10 contagi in Campania: il bollettino

  • Covid-19, De Luca: "In Campania fatto miracolo". E annuncia: "Vaccino contro tumore"

Torna su
SalernoToday è in caricamento