menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento della cerimonia

Un momento della cerimonia

Benedetto il nuovo altare della chiesa San Demetrio dall'arcivescovo Moretti

Il parroco, monsignor Salerno: "Ringraziamo il Signore per la celebrazione vissuta con il nostro Vescovo che ha benedetto il nuovo altare e l'intero nuovo presbiterio. E grazie alla famiglia Carratù per la generosità dimostrata e ai collaboratori"

Importante momento, venerdì sera, presso la parrocchia San Demetrio di Salerno, per la benedizione del nuovo altare della chiesa. La comunità, per l'occasione, ha accolto l'arcivescovo monsignor Luigi Moretti che ha presieduto la celebrazione. "Ringraziamo il Signore per la celebrazione vissuta con il nostro Vescovo che ha benedetto il nuovo altare e l'intero nuovo presbiterio - ha detto il parroco, monsignor Mario Salerno - Grazie alla famiglia Carratù per la generosità dimostrata e ai collaboratori impegnati per il servizio della comunità".

Il rituale pontificale afferma che “l’altare è Cristo”: questo rapporto simbolico tra altare e Cristo esige, pertanto, nella fase di studio e progettazione, una cura del tutto particolare. Da qui anche la necessità di posizionarlo in modo ben visibile per tutta l'assemblea. L'altare di pietra, inoltre, richiama facilmente le diverse immagini profetiche dell'Antico Testamento evocate anche dalla preghiera di consacrazione: "questa pietra preziosa ed eletta sia per noi il segno di Cristo dal cui fianco squarciato scaturirono l'acqua e il sangue fonte dei sacramenti della Chiesa". Sobrio e solido, dunque, si presenta il nuovo altare della parrocchia di San Demetrio: gioia e raccoglimento tra tutti fedeli.

 

 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Salute

Moderna e Pfizer: ecco cosa cambia da lunedì

social

Dopo il "Zitt!" arriva la festa anche per Raffaele il Vikingo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento