Biblioteca provinciale ancora chiusa di pomeriggio: la protesta di Santoro

"Continuiamo il nostro lavoro di martellamento quotidiano anche per dimostrare chi fa cosa in questa città. Ce la faremo, per le migliaia di studenti che aspettano questo risultato da anni", dice il consigliere comunale di Salerno e consigliere provinciale DemA

"L'apertura pomeridiana della Biblioteca Provinciale è una nostra battaglia prioritaria, avevamo ottenuto un protocollo d'intesa che prevedeva questa epocale conquista - con tanto di sfilate e rivendicazioni di politici da strapazzo - ma ad oggi ancora di fatto non si è concretizzato niente". Dante Santoro, consigliere comunale di Salerno e consigliere provinciale DemA, torna all'assalto delle istituzioni.

I giovani

"Abbiamo azionato il nostro #fiatosulcollo - spiega Santoro - verso chi di competenza per sbloccare la situazione, continuiamo il nostro lavoro di martellamento pneumatico quotidiano anche per dimostrare chi fa cosa in questa città. Ce la faremo, per le migliaia di studenti che aspettano questo risultato da anni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Litorale di Salerno, spunta la diga soffolta per allungare la spiaggia

  • Salerno si stringe attorno a Carmine Novella, il Capitano ringrazia e promette: "Lotterò a testa alta"

  • Sviene quattro volte in un giorno e gira tre ospedali, poi il decesso: indagati 2 medici

  • "Forza Capitano!": Salerno fa il tifo per Carmine Novella

  • Covid-19: muore un 34enne ad Agropoli, nuovi casi a Caggiano e Pagani

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

Torna su
SalernoToday è in caricamento