Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Bilancio 2013 al Comune, De Luca: "Per il 2014 opere per 800 milioni"

In merito alle domande dei giornalisti sull'incompatibilità e all'operato di Renzi, De Luca ha risposto: "E' Capodanno: pensate alle zeppole, ai calzoncelli e alle questioni culturali serie"

Presentato, questa mattina, il report dell'attività amministrativa 2013 del Comune di Salerno (in basso allegato). Ad illustrarlo, il sindaco e vice ministro Vincenzo De Luca che ha puntato immediatamente i riflettori sul "cambiamento sostanziale per la vita della nostra comunità a seguito degli obiettivi raggiunti".  "La valutazione dei dati, i risultati tangibili, le concrete prospettive evidenziano il dinamismo di un’amministrazione e di una città che, nonostante la crisi economica e sociale globale, non si arrende ma guarda al futuro con giustificata speranza. In un paese malato di burocrazia, incapace di compiere le grandi scelte strategiche su energia, infrastrutture, giustizia, Salerno continua a lavorare per l’eccellenza", ha esordito il primo Cittadino. "Non esiste una città in Italia, a parte Salerno e Milano con il suo Expo 2015, in cui si stiano concentrando importanti svolte per il futuro, l'economia, la civiltà - ha proseguito - Veniamo da un anno duro, di tagli e tasse e da vicende scandalose come quella dell'Imu, vera e propria truffa mediatica che ha causato a tutti ingenti danni".

Unica azione positiva compiuta dall'attuale Governo, secondo De Luca, "i pagamenti alle Pubbliche Amministrazioni". Tornando al report 2013, lungo l'elenco dell'elenco delle opere compiute. Tra queste, la metropolitana, il Teatri Verdi, Porta Ovest, Palazzo Fruscione, Luci d'Artista, il Centro per l'Autismo, gli asili nido,il Teatro Ghirelli, le decine di alloggi popolari, la chiesa dell'Annunziata, il campo Volpe, il Symposium Ebris. "Per il 2014, tra opere avviate e progetti di finanza, si metteranno in gioco 800 milioni di euro - ha annunciato De Luca - Parliamo, in particolare, del completamento della Lungoirno, della stazione marittima, del ripascimento del litorale, dello stadio Vestuti, del Nuovo Cimitero, della Cittadella Giudiziaria, del Trincerone est, del 1° lotto di Porta Ovest, del Palazzetto dello sport, fermato per via dell'impresa fallita, di Santa Teresa, di piazza della Libertà, di MCM, di Marina d'Arechi, Pip Nautica, del contratto di quartiere Matierno, del Parco D'Agostino e dei parcheggi".

Circa la Lungoirno, intanto, De Luca ha tenuto a precisare che il rallentamento dei lavori è stato causato dalla complessità del contesto, con i treni che transitano di notte e di giorno, mentre per la Cittadella Giudiziaria, è andato all'attacco di una trasmissione tv che la ha paragonata a quella di Reggio Calabria che è completamente bloccata, differentemente dalla nostra: "Qualche somaro non si è accorto che nella nostra Cittadella i lavori proseguono", ha tuonato il sindaco che ha anche ricordato i 30 milioni di euro per le opere cantierabili ottenute dal Ministro Fassina. "Ventinove sono per noi, l'altro milione per gli altri", ha scherzato. "Ho chiesto di incontrare due dirigenti del Ministero della Giustizia, ma mi hanno detto di aspettare dopo il 6 gennaio: si rilassano", ha aggiunto. Passando per la vicenda di piazza della Libertà "che è possibile concludere in sei mesi, una volta presentato il nuovo progetto esecutivo e disposto il dissequestro con la messa in sicurezza", De Luca ha ricordato il notevole "agguato mediatico" fatto ai danni del Crescent: "Vi hanno dedicato sei passaggi Rai 3, ma come detto dal Consiglio di Stato, è tutto a norma".

Circa le altre opere, 15 milioni sono destinati al ripascimento del litorale per il quale servono 100 milioni di euro "che contiamo di ottenere con i finanziamenti europei", ha detto De Luca, mentre entro l'anno verrà completata la Lungoirno. Per Parco D'Agostino, il sindaco ha rivelato che si sta ragionando con il Coni per un polo sportivo fruibile dai diversamente abili, per il quale servirebbero 10 milioni. Previsti, inoltre i lavori idrogeologici per Sala Abbagnano, la riqualificazione dello Stadio Vestuti, il nuovo Cimitero ed il maneggio di Fuorni, oltre che 250 parcheggi in piazza Alario e altrui 350 in via Ligea, nonchè box interrati su Corso Garibaldi. Intanto, in merito alle domande dei giornalisti sull'incompatibilità e all'operato di Renzi, De Luca ha risposto: "E' Capodanno cercate di vivere in allegria: pensate alle zeppole, ai calzoncelli e alle questioni culturali serie. Non sparate troppi fuochi d'artificio pericolosi. Trasmettete questo messaggio ai ragazzi e pensate alla salute".

"Ringrazio la Giunta ed il Consiglio Comunale, i dirigenti ed i dipendenti del Comune di Salerno ed i concittadini che condividono quotidianamente questa entusiasmante stagione che ha cambiato definitiva la storia ed il destino della nostra comunità. Continueremo a lavorare con sempre maggiore impegno per una città bella, solidale, accogliente, ricca di opportunità", ha concluso il sindaco, consegnando, infine, a due rappresentanti dei Figli delle Chiancarelle il report 2013.

Il Report

In collaborazione con Roberto Junior Ler

Allegati

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bilancio 2013 al Comune, De Luca: "Per il 2014 opere per 800 milioni"

SalernoToday è in caricamento