Banche in ritardo sul Cura Italia, una casella mail per le segnalazioni

La deputata Bilotti mette a disposizione il suo indirizzo: «Invierò tutto a una task force

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

«Leggo di cittadini che incontrano difficoltà nell'ottenere in tempi rapidi dalle banche l'attuazione delle misure previste nel decreto Cura Italia. Metto a disposizione del territorio la mia casella email, per raccogliere le segnalazioni e inoltrarle a mia volta a una task force, che a livello governativo è già stata istituita, per il monitoraggio dell'operatività degli istituti di credito». L'iniziativa è della deputata salernitana Anna Bilotti (Movimento 5 Stelle), che ha deciso di offrire uno strumento di agile accesso per far emergere le eventuali disfunzioni che stanno ostacolando l'erogazione degli aiuti disposti dal Governo.

In particolare sono state riportate in questi giorni dagli organi di stampa testimonianze di piccoli imprenditori che evidenziano difficoltà nella sospensione delle rate di finanziamento e nell'accesso all'erogazione dei prestiti garantiti dallo Stato. Proprio per il monitoraggio dell'attività degli istituti bancari in relazione alle misure del Cura Italia, il Governo ha istituito un gruppo di lavoro che coinvolge Abi (Associazione bancaria italiana), Mediocredito e Banca d'Italia, una task force alla quale sottoporre anomalie e problemi. «È necessario che le misure di emergenza previste dal Governo siano attuate con velocità e senza appesantimenti burocratici – sottolinea la parlamentare – da parte mia mi impegnerò per far giungere agli organi deputati la comunicazione di ogni eventuale disagio. La mia casella di posta elettronica (bilotti_a@camera.it) è al servizio di tutti i cittadini (imprenditori, lavoratori dipendenti, autonomi etc.) per la raccolta delle segnalazioni da inoltrare».

Torna su
SalernoToday è in caricamento