Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

"Asino marocchino": bimbo offeso e maltrattato dal patrigno a Battipaglia

E' stato il padre naturale del minore ad allertare i carabinieri in seguito a un tentativo di aggressione da parte del 43enne: nei guai anche la madre

Atti di razzismo e mortificazioni per un bimbo di 8 anni: la madre, di origini venezuelane, una donna di 43 anni di Capaccio A.V. è accusata di abbandono di minore mentre il patrigno del piccolo R.A.  di Battipaglia deve rispondere anche di maltrattamenti, tentate lesioni e minacce.

Le accuse

Lo avrebbe chiamato "Asino marocchino" , il patrigno che avrebbe poi anche tentato di ostacolare i rapporti tra il piccolo e il suo padre naturale. I fatti, come ricorda Il Mattino, risalgono al 2015 e al 2018. Lasciato solo in casa per ore, maltrattato, il piccolo veniva offeso per il colore della sua pelle. E' stato il padre naturale del minore ad allertare i carabinieri in seguito a un tentativo di aggressione da parte del 43enne: indagini in corso, dunque, anche per eventuali provvedimenti a carico della madre del ragazzino.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Asino marocchino": bimbo offeso e maltrattato dal patrigno a Battipaglia

SalernoToday è in caricamento