Cronaca

Sarno, non rispettata l'ordinanza di chiusura dell'impianto biogas: denuncia alla Procura

Nei giorni scorsi, il sindaco di Sarno Giuseppe Canfora aveva firmato l'ordinanza di sospensione dell'impianto biogas di Foce. L'aria irrespirabile e gli odori nauseabondi avevano provocato malori tra gli abitanti della frazione che avevano tutti con gli stessi sintomi: nausea e vertigini

Carte bollate a Sarno. Tiene banco ancora la vicenda legata alla sospensione dell'impianto biogas di Foce. "Ci sarebbe stata mancata ottemperanza dell'ordinanza di sospensione: dopo un'attenta verifica, gli agenti della Polizia Municipale hanno inviato una informativa alla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore in cui si evidenzia che i titolari dell'impianto non avrebbero ottemperato alle prescrizioni previste dall'ordinanza del Sindaco emessa il 15 agosto scorso". Lo scrive il Comune di Sarno.

I fatti

Nei giorni scorsi, il sindaco di Sarno Giuseppe Canfora aveva firmato l'ordinanza di sospensione dell'impianto biogas di Foce. L'aria irrespirabile e gli odori nauseabondi avevano provocato malori tra gli abitanti della frazione che avevano tutti con gli stessi sintomi: nausea e vertigini. L'ordinanza, però, "non sarebbe stata rispettata - si legge nella nota pubblicata dal Comune di Sarno e si attende adesso la decisione del magistrato in merito ad eventuali responsabilità penali ai sensi dell'articolo 650 del codice penale.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sarno, non rispettata l'ordinanza di chiusura dell'impianto biogas: denuncia alla Procura

SalernoToday è in caricamento