Pesca illegale: sequestrati 41 tonni di 500 grammi a Capo d'Orso

Quattro le persone denunciate all'autorità giudiziaria per il mancato rispetto della taglia minima del pescato (30 kg o 115 cm nel caso del tonno rosso)

Gli uomini della Capitaneria di Porto di Salerno hanno fermato un natante da diporto dedito alla pesca sportiva, constatando a bordo la presenza di esemplari giovanili di tonno rosso. Con il coordinamento del comandante, Maurizio Trogu, l’operazione, rientrante nel più ampio piano di controlli a mare e a terra pianificato dal direttore marittimo della Campania, contrammiraglio Antonio Basile, ha portato al sequestro, al largo di Capo D’orso, di ben 41 tonnetti del peso di circa 500 grammi cadauno.

Quattro le persone denunciate all’autorità giudiziaria per mancato rispetto della taglia minima del pescato (30 kg o 115 cm nel caso del tonno rosso), una sconsiderata pratica di pesca che rappresenta una concreta minaccia per la salvaguardia della ricchezza dell’ecosistema marino. I tonnetti, dopo il giudizio di commestibilità dei veterinari dell’Asl, sono stati devoluti in beneficienza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Striscia la Notizia a Salerno: pazienti oncologici rinunciano agli esami per il blocco delle convenzioni

  • Si schianta con l'auto contro un albero: morta la 24enne di Auletta

  • Festa dell'Immacolata: non c'è il pienone in Campania, l'allarme dell'Abbac

  • La banda dell'Audi: è caccia ai ladri che svaligiano case di Salerno e provincia

  • Piazza della Libertà, i lavori saranno completati dalla "Rcm" di Rainone

  • “Si è spento serenamente”, ma l'uomo è vivo: Sarno tappezzata di "falsi" manifesti

Torna su
SalernoToday è in caricamento