menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un presidio delle forze dell'ordine attorno al cantiere del Crescent

Un presidio delle forze dell'ordine attorno al cantiere del Crescent

Bomba al Crescent: famiglie rientrate, nuovo sgombero il 15 luglio

Numerose famiglie saranno evacuate il 15 luglio in occasione dei lavori di spostamento della bomba dal luogo del rinvenimento alla trincea in corso di realizzazione

Momentaneo (e apparente, se vogliamo) ritorno alla normalità per le famiglie evacuate dopo il rinvenimento della bomba inglese all'interno del cantiere del Crescent. Le famiglie sfollate infatti dovranno lasciare (unitamente ad altri cittadini del centro storico) nuovamente le loro abitazioni in occasione dei lavori di spostamento della bomba dal luogo del ritrovamento alla trincea in corso di realizzazione a pochi metri di distanza. Non tutti i cittadini sfollati però hanno potuto far rientro nelle loro case: come disposto da un'ordinanza del sindaco De Luca, resta in vigore al momento il mantenimento dello sgombero in un raggio di 100 metri dal luogo dell'ordigno. Lo spostamento avverrà domenica 15 luglio tra le 10 e le 13 ma l'evacuazione dei 6mila salernitani che si trovano nella zona rossa ampliata (ossia con un raggio di 500 metri anche verso terra) inizierà prima. La bomba sarà fatta brillare il 22 luglio.

Il sindaco Vincenzo De Luca ha emesso una nuova ordinanza per regolare lo sgombero dei cittadini interessati dal disinnesco/brillamento dell'ordigno inglese che tiene Salerno con il fiato sospeso. L'ordinanza dispone:

- il mantenimento dello sgombero di tutti i fabbricati ricadenti all'interno dell'area delimitata da una distanza radiale dall'ordigno pari a 100 metri e di ogni altra e qualsiasi attività ivi esistente dalle 16 e 30 del giorno 11 luglio 2012 alle 10 del 15 luglio 2012;

- lo sgombero di tutti i fabbricati ricadenti all'interno dell'area delimitata da una distanza radiale dall'ordigno pari a 500 metri e di ogni altra e qualsiasi attività ivi esistente dalle 10 alle 14 del 15 luglio 2012;

- il mantenimento dello sgombero di tutti i fabbricati ricadenti all'interno dell'area delimitata da una distanza radiale dall'ordigno pari a cento metri e di ogni altra e quasiasi attività ivi esistente, dalle 14 del 15 luglio 2012 alle 10 del 22 luglio 2012;

- lo sgombero di tutti i fabbricati ricadenti all'interno dell'area delimitata da una distanza radiale dall'ordigno pari a 500 metri e di ogni altra e quasiasi attività ivi esistente, dalle 10 alle 18 del 22 luglio 2012;

- il divieto assoluto di circolazione e sosta veicolare e pedonale nelle aree come sopra individuate e per i periodi specificati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento