menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Attentato di Capodanno a Firenze, arrestati 5 anarchici: Vece sta meglio

Nell'esplosione rimase ferito l'artificiere salernitano Mario Vece, originario di Acerno, che provò a disinnescare l'ordigno abbandonato dinanzi ad una libreria vicina a Casapound

Dopo sette mesi di indagini e pedinamenti cinque anarchici sono stati arrestati con l’accusa di tentato omicidio perché considerati gli autori dell’attentato verificatosi a Capodanno a Firenze, in cui rimase gravemente ferito il salernitano Mario Vece, 39 anni, l’artificiere originario di Acerno che venne investito dall'esplosione di una bomba artigianale lasciata davanti alla libreria “Il Bargello” vicina a Casapound. L’agente aveva provato a disinnescarla. L'ordigno aveva un timer. Nell'attentato Vece ha perso l'occhio destro e ha subito l'amputazione della mano sinistra.

Tra gli arrestati vi sarebbe anche colui che ha materialmente costruito la bomba: sarebbe stato identificato grazia al Dna lasciato sull’ordigno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Moderna e Pfizer: ecco cosa cambia da lunedì

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento