rotate-mobile
Venerdì, 21 Giugno 2024
Cronaca Brignano

Attentato alla parrocchia di Brignano, solidarietà da Parsifal

L'associazione Onlus ha diffuso una nota in cui condanna il gesto

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

“Non ci sono parole dinanzi ad un gesto delinquenziale che ha coinvolto minori e famiglie impegnate nel miglioramento e nella crescita della comunità tutta”, con queste parole il direttivo di Parsifal Onlus ha commentato l’increscioso episodio avvenuto ieri sera – 28 agosto 2012 – presso l’ex-scuola elementare di Brignano Inferiore. I fondatori del Centro per la Legalità realizzato in collaborazione con la chiesa Sant’Eustachio Martire in Brignano e la Polisportiva Brignanese, e con il patrocinio morale del Ministero della Giustizia, del Comune e della Provincia di Salerno, hanno appreso con forte rammarico dell’atto delinquenziale che ha colpito le famiglie del quartiere intente ad allestire le prove del gran galà organizzato dalla parrocchia Sant’Eustachio Martire in Brignano.

“Esprimiamo massima solidarietà a don Rosario Petrone, alle famiglie, ai ragazzi e ai bambini  coinvolti – si legge in una nota del direttivo dell'associazione – Gettare un ordigno presso una struttura polivalente che ospita sia le attività della parrocchia, che della polisportiva brignanese, nonché quelle del Centro per la Legalità rappresenta un gesto ignobile, frutto dell’ignoranza e campanello d’allarme per tutta la nostra società: episodi del genere non possono e non devono accadere. I ragazzi feriti sono due, ma la situazione poteva trasformarsi in una vera tragedia: basti pensare che al momento del lancio della bomba carta bambini e adulti si trovavano all’interno della struttura”.

“Da quest’atto violento trarremo nuova linfa vitale per portare avanti con passione e coraggio le nostre attività – concludono da Parsifal – A partire da fine settembre, infatti, dopo la pausa estiva, riprendono i corsi promossi del Centro per la Legalità che verranno arricchiti con nuovi progetti ed altre virtuose collaborazioni, al fine di creare una squadra di grandi e piccini impegnata nella divulgazione dei valori del vivere civile e nella lotta contro la violenza. Come disse Isaac Asimov  - ha concluso il presidente  - La violenza è l'ultimo rifugio degli incapaci: noi daremo il massimo per promuovere i valori della cultura e della legalità nelle nuove generazioni per far si che agli incapaci sia in grado di rispondere un esercito di capaci”.

Ad esprimere vicinanza e sostegno ai volontari di Parsifal Onlus e a don Rosario Petrone, tra gli altri, il consigliere comunale Ginetto Bernabò, da sempre vicino al Centro per la Legalità: “La mia solidarietà e la vicinanza va ai volontari del Centro per la Legalità e a don Rosario Petrone a cui rivolgo il mio elogio per l’impegno profuso per la divulgazione di valori sani e positivi tra i più giovani: incoraggio tutti ad andare avanti, a non lasciarsi scoraggiare da quest’atto  che indica come il marcio esista e debba essere pertanto portato in superficie e debellato. Vi siamo vicini e faremo di tutto per tutelare le vostre attività”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attentato alla parrocchia di Brignano, solidarietà da Parsifal

SalernoToday è in caricamento