menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I botti sequestrati (foto guardia di finanza)

I botti sequestrati (foto guardia di finanza)

Scafati, sequestrati venti botti illegali: due persone arrestate

I botti, del tipo "cipolle - bombe carta", erano in un sacco nero che due fratelli stavano per consegnare ad una terza persona: in quel momento sono intervenuti i militari delle fiamme gialle, che hanno fermato i due

E' di venti botti illegali del tipo "cipolle - bombe carta" il bilancio di un sequestro effettuato dagli uomini della guardia di finanza della compagnia di Scafati: lo ha reso noto, a mezzo comunicato stampa, il comando provinciale di Salerno. Due persone sono state arrestate: si tratta di due fratelli, L. M. 37 anni e G. M. 35 anni. I due, si legge in una nota dei finanzieri, giunti a forte velocità a bordo di un’autovettura in un’area di servizio, dopo una manovra azzardata, si affiancavano ad un altro veicolo proveniente dalla direzione opposta.

I due hanno quindi dato al conducente dell'altra vettura un sacco nero. In quel momento sono intervenuti i finanzieri, che hanno rinvenuto nel sacco venti botti, del tipo "cipolle - bombe carta". Il materiale, riferiscono le fiamme gialle, era stato confezionato senza il rispetto delle norme di sicurezza e sarebbe estremamente pericoloso in caso di utilizzo incauto.

I due sono stati arrestati per possesso di artifici illegali ad alto potenziale distruttivo, inoltre i militari hanno scoperto che uno dei due aveva già precedenti penali ed era titolare di una rivendita di fuochi d'artificio nell'area vesuviana. Infine, su disposizione del pubblico ministero della procura della Repubblica di Nocera Inferiore, i rei sono stati processati per direttissima ed il collegio giudicante, oltre a convalidare l’arresto, ha disposto per L. M. la misura degli arresti domiciliari.

 

 

 

 

 

 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Salerno: San Matteo ed il Miracolo della Manna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento