Cronaca

Operazione anti bracconaggio in Costiera: sequestrata una trappola, scatta la denuncia

Durante il pattugliamento in zona impervia e poco accessibile, la pattuglia ha notato la trappola, occultata nella vegetazione. Era composta da una capiente cisterna in plastica sormontata da una botola a scatto.

Una trappola per animali di grossa taglia, allestita probabilmente per catturare cinghiali, è stata scoperta dai carabinieri forestali della Stazione di Tramonti, a seguito di controlli mirati alla tutela della fauna selvatica effettuati in località “Lauro-Badia”, a Maiori.

I dettagli

Durante il pattugliamento in zona impervia e poco accessibile, la pattuglia ha notato la trappola, occultata nella vegetazione. Era composta da una capiente cisterna in plastica sormontata da una botola a scatto. I militari hanno quindi avviato le indagini e hanno individuato gli autori del reato. La trappola poteva diventare letale per la fauna ma mettere a rischio anche l'incolumità delle persone. Dopo il sequestro, i miltari hanno deferito all’Autorità Giudiziaria il responsabile del reato di bracconaggio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione anti bracconaggio in Costiera: sequestrata una trappola, scatta la denuncia

SalernoToday è in caricamento