Cronaca

"Prima giornata nazionale di lotta al bullismo": flash mob all'istituto Comprensivo di Angri

La promotrice è stata la professionista salernitana Rossella Sessa. Presenti all'iniziativa anche Carmen Fattoruso, Francesco D'Antuono, Alain Fortunati, Nunzia Soglia, Grazia Vecchione e Margi Villa Del Priore

Un momento dell'incontro

In occasione della “Prima giornata nazionale di lotta al bullismo” è stato organizzato, questa mattina, un flash mob presso l’istituto comprensivo “Don E. Smaldone” di Angri. La promotrice è stata la professionista salernitana Rossella Sessa. “Un ringraziamento doveroso - dichiara - va all'assessore Caterina Barba e agli amici Carmen Fattoruso e Francesco D'Antuono nonché alla dirigenza scolastica e ai professori dell'Istituto, che hanno consentito la realizzazione dell'evento con il coinvolgimento delle classi V elementare e III media”. “Con il prezioso contributo di validi professionisti – aggiunge - come Alain Fortunati, Nunzia Soglia, Grazia Vecchione e Margi Villa Del Priore è stato possibile trasferire ai giovanissimi l'importanza del confronto con gli altri, la necessità di rappresentare ad un adulto tutte le situazioni di disagio ma soprattutto l'importanza della sicurezza in internet e l'uso consapevole e responsabile della rete; ma anche l'esame del fenomeno dal punto di vista normativo, emozionale, e psicologico”.

Il progetto ha l'obiettivo di realizzare un intervento di prevenzione primaria e di recupero sui ragazzi coinvolti nei fenomeni di bullismo e cyberbullismo. “Solo col dialogo #direbastasipuo e noi andiamo avanti” conclude Sessa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Prima giornata nazionale di lotta al bullismo": flash mob all'istituto Comprensivo di Angri

SalernoToday è in caricamento