"Ti faccio a pezzi", minaccia la moglie con la motosega: arrestato 53enne

Tragedia sfiorata, la scorsa notte, all'interno di un'abitazione situata nel comune di Buonabitacolo. Tempestivo l'intervento dei carabinieri intervenuti a seguito di una telefonata al 112

Armato di motosega ha minacciato di uccidere la moglie ("ti faccio a pezzi) e poi anche il figlio di 15 anni che cercava inutilmente di calmarlo.  Per questo un boscaiolo di 53 anni, originario di Buonabitacolo, è stato arrestato dai carabinieri della compagnia di Sala Consilina  con l'accusa di maltrattamenti e minacce in famiglia.

L'arresto

I militari dell'Arma, intervenuti dopo una segnalazione giunta al 112, hanno trovato il minore mentre scappava dalla sua abitazione. Pochi minuti prima, il 53enne, in preda ai fumi dell'alcool, aveva per diversi minuti rinchiuso la moglie in una stanza sfiorandola con la motosega accesa. A seguito di accertamenti, è emerso che l'uomo già da circa tre anni era solito maltrattare i propri familiari. Per questo è stato posto agli arresti domiciliari presso un' altra abitazione, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Lagonegro, mentre la motosega è stata sequestrata.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma tra le due Nocera, giovane geometra si toglie la vita

  • Eboli, sequestrata una macelleria: il proprietario tenta di aggredire i carabinieri

  • Ultras Salernitana a lutto: è morto Antonio Liguori

  • Roccadaspide, raccoglie castagne cadute sulla strada: minacciato con un'ascia per il "furto"

  • Settecentomila lettere in partenza dall'Agenzia delle Entrate

  • Allaccio abusivo all'energia elettrica: torna libero il titolare del "Giardino degli Dei"

Torna su
SalernoToday è in caricamento