rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Cronaca Buonabitacolo

Provano a truffare un anziano, ma vengono bloccati dai carabinieri: due denunce

Al termine delle indagini sono stati sequestrati gli apparati informatici dei due ragazzi per accertare se via siano state altre vittime del raggiro ed individuare la “catena” dei truffatori, la cui base logistica si ritiene sia nel capoluogo partenopeo

Un 29enne e un 21enne di Napoli sono stati denunciati alla Procura di Lagonegro perché considerati gli autori di una tentata truffa. Nel corso di una perquisizione personale e della loro auto, infatti, i carabinieri li hanno trovati in possesso di una mappa sull’applicativo Gps del cellulare, dove erano contrassegnati una via ed un numero civico del comune di Buonabitacolo

I controlli 

L’esperienza dei militari dell’Arma ha consentito di accertare che, presso quell’indirizzo, viveva un anziano che, poco prima, era stato contattato da un sedicente “maresciallo dei carabinieri” che lo informava dell’arresto del figlio, a seguito di un incidente stradale grave. Successivamente, è stato contattato da un sedicente avvocato che chiedeva, per la successiva scarcerazione del figlio, la somma di 5mila euro che l’ignaro anziano stava preparando. Al termine delle indagini sono stati sequestrati gli apparati informatici dei due ragazzi per accertare se via siano state altre vittime del raggiro ed individuare la “catena” dei truffatori, la cui base logistica si ritiene sia nel capoluogo partenopeo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Provano a truffare un anziano, ma vengono bloccati dai carabinieri: due denunce

SalernoToday è in caricamento