rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Cronaca Pellezzano

Bus saltano le fermate per il rispetto della distanza tra i passeggeri: caos a Pellezzano, interviene il Comune

Il Comuna di Pellezzano: "La ridotta capacità degli autobus rischia di avere ricadute ancora più gravose qualora non venga posto rimedio attraverso specifiche direttive dal Governo Nazionale, prima dell’avvio dell’anno scolastico"

Tensione stamattina a Pellezzano: un gruppo di pendolari ha atteso per qualche ora il pullman diretto a Salerno, dopo numerose le corse saltate e bus già pieni che, per via delle misure sulla distanza di sicurezza anti-Covid, non hanno effettuato tutte le fermate previste, per evitare ressa a bordo. A Cologna, in particolare, si è registrato un grave disservizio relativo alla linea 10, con cittadini che hanno atteso invano dalle ore 07:30, e per oltre tre ore, la disponibilità di un autobus a farli salire a bordo, affinché potessero recarsi, con ampio ritardo rispetto alle previsioni, presso le proprie destinazioni.

La nota del Comune di Pellezzano

Il Sindaco Dottor Francesco Morra ed il Consigliere delegato ai trasporti Ivan Facenda, pur ribadendo che la competenza di gestione del servizio è della Regione Campania, si sono come sempre interfacciati con i responsabili del servizio di Busitalia. 

Il Comune di Pellezzano, già in data 07/05/2020 prima, ed in data 15/06/2020 poi, ha scritto all’azienda per segnalare le difficoltà dell’utenza. 

A seguito di tali segnalazioni, Busitalia ha provveduto a potenziare le corse:

-n.22 con la bis delle ore 07:50 da Capriglia dall’11/05/2020;
-n.22, con il ripristino del servizio festivo di Domenica dal 07/06/2020;
-n.10 con le corse aggiuntive delle ore 08:20 e delle ore 10:00 da M.S.Severino dall’11/05/2020;
-n.10 con 7 ulteriori corse nelle fasce orarie più frequentate dal 25/05/2020;
-n.10 con il ripristino del servizio festivo di domenica dal 07/06/2020. 

È evidente tuttavia che la riduzione della capienza degli autobus a seguito delle restrizioni dovute alle misure di prevenzione dal COVID-19, e la contemporanea ripresa di tutte le attività quotidiane, sono il motivo essenziale del fisiologico disagio. Basti pensare che posta la capienza di un autobus tipico delle linea n.10 essere pari a 90 persone, a seguito delle restrizioni la stessa si riduce a 25 persone, così come dichiarato dall’azienda, la quale ha formalmente comunicato anche l’impiego di tutto il parco mezzi a disposizione. 

La ridotta capacità degli autobus inoltre, rischia di avere ricadute ancora più gravose qualora non venga posto rimedio attraverso specifiche direttive dal Governo Nazionale, prima dell’avvio dell’anno scolastico. 

È evidente pertanto, che serve senso di responsabilità da parte di tutti i soggetti in campo, affinché le sacrosante e giuste esigenze della Cittadinanza vengano tutelate.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bus saltano le fermate per il rispetto della distanza tra i passeggeri: caos a Pellezzano, interviene il Comune

SalernoToday è in caricamento