Covid-19: con la riduzione delle corse, pullman più affollati. L'appello a Busitalia

L'appello è di prolungare di almeno un paio d'ore, l'orario di servizio dei bus, per consentire ai lavoratori il rientro a casa in sicurezza e seguendo le norme anti-contagio

Il bus 22 intorno alle 16

Distanza di sicurezza? Precauzioni per rispettare le norme anti-contagio da Covid-19? Impossibili da rispettare. Almeno su alcuni pullman di Busitalia, in questo periodo di delicata emergenza sanitaria. Sì, perchè, come denunciato da alcuni lettori (con tanto di foto ndr), con la riduzione delle corse legate proprio alla lotta alla diffusione del Coronavirus, inevitabilmente, i pochi bus in circolazione nelle fasce orarie protette, in molti casi, si affollano, vanificando ogni tentativo di comportamento prudente da parte dei passeggeri.

Il disagio

Ciò accade soprattutto perchè risultano tagliate le tratte pomeridiane del bus 10 che collega, come è noto, Salerno con la Valle dell'Irno. Chi, in sostanza, deve rientrare dal lavoro, dalla città capoluogo a Baronissi o Mercato San Severino, per esempio, dopo le 15.50 non può contare più sui trasporti pubblici. Motivo per cui è costretto a salire a bordo della linea 22 (l'unica con fermate più vicine a quelle del 10 ndr), percorrendo poi un lungo tratto di strada a piedi, per giungere a destinazione. E, peggio ancora, a viaggiare tra numerosi passeggeri che, come tanti, tentano di tornare nelle proprie abitazioni salendo a bordo di bus affollati, quindi, non solo dall'utenza standard, ma anche da passeggeri che, in assenza delle linee di collegamento di sempre, si accontentano di altre tratte. Necessario, dunque, prolungare di almeno un paio d'ore, l'orario di servizio dei bus, per consentire ai lavoratori il rientro a casa in sicurezza e seguendo le norme anti-contagio.

L'appello dei pendolari:

Io vivo a Baronissi e lavoro a Salerno: devo tornare a casa dopo il lavoro, intorno alle 16. Come posso rincasare se il bus 10 non prevede più corse per quell'ora? Sono stata costretta a salire a bordo di un affollato 22, linea che più si avvicina a quella che collega Salerno con le zone di casa mia, ma è stato impossibile rispettare le distanze di sicurezza perchè, come me, tante altre persone salgono a bordo di bus prima non frequentati, a causa dei tagli alle corse, mettendo a rischio contagio la propria salute. Cosa altro dovrei fare? Non ritirarmi a casa?

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A nome di molte passeggeri vorrei chiedere a Busitalia di prevedere corse di tutti i bus almeno fino alle 18: gli orari di lavoro variano e non tutti anzi, che io sappia, quasi nessuno, termina alle 15. Nessuno pensa poi a commessi di market o parafarmacie? Come dovrebbero tornare a casa se sprovvisti di mezzo proprio? Io ho pagato un abbonamento e vorrei poterne usufruire per gli spostamenti lavorativi, nel rispetto delle legge.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lockdown? Arcuri lo boccia, la Campania rinuncia e procede con la didattica a distanza. Chiesti bonus e congedi parentali

  • Covid, nuova ordinanza della Regione Campania: confermate le restrizioni

  • Campania: dietrofront sulla scuola, non riaprono neppure le elementari

  • Covid-19: torna l'autocertificazione in Campania, all'orizzonte un nuovo decreto di Conte

  • Nuovo Dpcm 25 ottobre 2020: stop anticipato a ristoranti-bar, si fermano palestre e cinema

  • Superenalotto, la Dea bendata bacia Salerno: vinti 25mila euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento