Cacioricotta caprino: una delizia made in Salerno, la storia

Oggi, nel salernitano, è diffusa la capra cilentana soprattutto nel territorio del Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano

Capra (foto di Francesco Valva)

Tra i tanti prodotti campani che spopolano nel nostro territorio e non solo, c'è il formaggio di capra. Squisito, in particolare, il cacioricotta, ottimo come secondo piatto da abbinare ad un contorno o come condimento per la pasta. Oggi, nel salernitano, è diffusa la capra cilentana soprattutto nel territorio del Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano.

Gli allevamenti  sono concentrati  nelle zone  collinari  e si differenziano in base all’altitudine: quelli di alta collina, dove si ritrova maggiormente la “Cilentana Nera” e dove i pascoli sono meno produttivi e di più difficile accesso. Quelli di media-bassa collina, a seguire, dove è presente  la “Cilentana  Fulva”  e la “Grigia”  e dove i pascoli sono caratterizzati da una maggiore produttività e da una maggiore accessibilità.  La caratteristica distintiva consiste nella migliore predisposizione delle capre Cilentana Fulva e Grigia per la produzione di latte, mentre la Nera è prevalentemente  allevata  per il consumo di carne. Un  prodotto tipico ottenuto con il latte della capra Cilentana è proprio il cacioricotta caprino del salernitano. Una delizia da provare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Campania, parte la zona gialla "rinforzata": ecco cosa si potrà fare (e cosa no)

  • Campania in zona gialla per cinque giorni: ecco le regole da rispettare

  • Angri, tonnellata di hashish nascosta sotto ponte autostrada: camionista condannato

  • Strada ghiacciata, incidente a catena in autostrada a Pontecagnano: quattro i feriti

  • In Campania il numero dei vaccinati è maggiore dei vaccini arrivati: la Regione si affretta a chiarire

  • Vaccino ad amici e parenti, indaga la Procura di Salerno: intervengono i Nas

Torna su
SalernoToday è in caricamento