Cagnolina uccisa, manifestazione non autorizzata. I Verdi: "Non trasformare un carnefice in vittima"

Il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli e l’assessora comunale Mariarita Giordano prendono le distanze dall'iniziativa che sta per essere organizzata dal Nucleo Operativo Italiano Tutela Animali sotto casa del padrone di Chicca

Una recente protesta

E’ polemica sulla manifestazione animalista non autorizzata che si svolgerà sabato 25 febbraio sotto l’abitazione del padrone della cagnolina uccisa a colpi di calcio in un parcheggio del quartiere Pastena a Salerno. Ad organizzarla, nonostante il divieto da parte della Questura, sarà il Nucleo Operativo Italiano Tutela Animali. A prendere le distanze dell’iniziativa sono Davvero Verdi con il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli e l’assessora comunale Mariarita Giordano: “La violenza non si sconfigge con la violenza e con le provocazioni e quindi invitiamo tutti quelli che, giustamente, sono inorriditi di fronte alla violenza cieca con cui è stato ucciso un povero cagnolino inerme a non cadere nella trappola della giustizia fai da te”. Secondo i due politici “ora che il colpevole di quella inaudita violenza è stato identificato è giusto che la giustizia faccia il suo corso e che sia condannato per l’orrendo reato commesso e che da quella violenza non nasca altra violenza per non trasformare un carnefice in vittima”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, Sarno si sveglia in lacrime: muore Michele, 38enne ricoverato al Ruggi

  • Suicidio a Salerno, si lancia dalla finestra e muore sull'asfalto

  • "Alimenti scaduti nel mio pacco": il direttore del Banco Alimentare risponde alla mamma di Pontecagnano

  • Coronavirus: 1° contagio a San Mango e nuovo caso a San Severino, i nomi dei pazienti

  • Coronavirus a Cava, contagiato medico di base: l'appello di Servalli ai pazienti

  • Covid-19: muore una salernitana, 341 contagi in provincia. Primario in via di miglioramento

Torna su
SalernoToday è in caricamento