menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto archivio

Foto archivio

Calcioscommesse, nuove perquisizioni: nei guai l'ex direttore della Paganese

In corso, alcuni decreti di perquisizione con contestuali avvisi di garanzia, emessi dalla Dda di Catanzaro, a carico di nove persone. Tra le partite su cui si sono accesi i riflettori, Salernitana-Barletta

Nuova ondata di perquisizioni della Polizia di stato nell'ambito dell'operazione Dirty Soccer, sul calcioscommesse, coordinata dalla Procura della Repubblica di Catanzaro. In corso, alcuni decreti di perquisizione con contestuali avvisi di garanzia, emessi dalla Dda di Catanzaro, a carico di nove persone, tra cui calciatori e dirigenti di società sportive, accusati di aver partecipato all'alterazione dei risultati delle partite di calcio Martina-Paganese, Vigor Lamezia-Casertana, Salernitana-Barletta e Pistoiese-L'Aquila, tutte del campionato di Lega Pro Gironi B e C (anno 2014/2015).

Nei guai, tra i nove, anche Cosimo D'Eboli, Direttore generale della Paganese all'epoca dei fatti. Circa la partita Salerniatana-Barletta, a ricevere l'avviso è stato Giuseppe Perpignano, presidente del Barletta di allora. Agli indagati è contestata la frode in competizioni sportive aggravata dall'essere oggetto di pronostici e scommesse: in altre parole, le partite venivano truccate proprio per l'illecito guadagno delle puntate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento