Cronaca

Caldo Record, lo Smi fa appello ai medici di base e ai cittadini

Il sindacato ai medici di famiglia: "Prima di dedicarvi alle vostre ferie e al meritato riposo, ricordatevi di nominare un sostituto che possa prendere in carico i vostri pazienti"

Caldo

La nuova ondata di caldo che sta facendo sudare quattro camice, nel vero senso del termine, a tutti i salernitani, suscita preoccupazione nel Sindacato medici italiani (Smi). "Prima di dedicarvi alle vostre ferie e al meritato riposo - ha esordito il presidente nazionale Giuseppe Del Barone rivolgendosi ai medici di base - ricordatevi di nominare un sostituto che possa prendere in carico i vostri pazienti''.

Sottolinenando come il picco di temperature rappresenti uno dei più importanti fattori di rischio per anziani, disabili e malati cronici, Del Barone osserva come sia fondamentale che i pazienti trovino sempre un professionista disponibile a rispondere alle loro esigenze: ''I medici di famiglia durante tutto l'anno fanno un lavoro fondamentale, sono il primo avamposto tra il paziente e il sistema sanitario e anche per questo, prima di dedicarsi al meritato riposo, devono nominare un sostituto che prenda in carico i pazienti. Purtroppo, come dicono in molti, non sempre succede e qualcuno dimentica di farlo. E' importante invece nominare qualcuno, tra l'altro per i giovani può essere un'opportunità di lavoro importante in un momento oggettivamente difficile per tutta la categoria'', ha aggiunto.

Del Barone, dunque, rivolge consigli ai cittadini alle prese con il caldo: "Bisogna evitare di uscire di casa nelle ore più calde, dalle 11 alle 18, bere almeno due litri d'acqua al giorno consumando pasti leggeri e frazionati durante l'arco della giornata ricchi di frutta e verdura - ha detto - Evitare alcolici e bevande contenenti caffeina e limitare l'attività fisica intensa. E ancora-  prosegue Del Barone -  indossare indumenti leggeri, non aderenti, di fibre naturali, di colore chiaro e proteggere la testa e gli occhi dal sole diretto. Durante il giorno è bene schermare le finestre esposte al sole, per abbassare la temperatura corporea si possono fare bagni e docce, ma evitando sempre l'acqua troppo fredda. Si possono utilizzare ventilatori e condizionatori, ma senza esagerare, mantenendo gli ambienti tra i 24 e i 26 gradi". E' opportuno, infine, prestare attenzione alla corretta conservazione dei farmaci e sorvegliare con attenzione bambini molto piccoli, anziani con malattie croniche, persone non autosufficienti e, possibilmente, anche vicini di casa anziani soli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caldo Record, lo Smi fa appello ai medici di base e ai cittadini

SalernoToday è in caricamento